header logo

In occasione della partita di domenica contro l'Hellas Verona, in programma domenica alle 12:30 al “Via del mare”, il Lecce scenderà in campo con la maglia storica raffigurante i volti di Michele Lorusso e Ciro Pezzella, due bandiere della storia del club giallorosso. 

L'iniziativa della maglia storica

Non si tratta di una vera e propria novità, poiché è la maglia speciale presentata la scorsa estate e utilizzata già nella sfida casalinga contro il Bologna dello scorso 3 dicembre (terminata 1-1 con gol di Piccoli su rigore nei minuti di recupero), in occasione dei quarant'anni dalla scomparsa di Lorusso e Pezzella. Contro il Verona, con questa speciale maglia, verranno celebrati i 116 anni del calcio a Lecce che ricorreranno il prossimo 15 marzo. 

Piccoli esulta

La tradizione della maglia storica

Negli ultimi anni, la partita giocata con la maglia storica è diventata un appuntamento fisso. Sin dalla stagione 2018/19, con l'avvento del marchio autoprodotto M908 per la creazione del materiale tecnico, il Lecce ha proposto ogni anno (ad eccezione del 2020) una maglia con un design scelto fra quelli del passato in occasione di una partita giocata in corrispondenza dell'anniversario della nascita del calcio a Lecce. Su Pianetalecce, agli albori di questa iniziativa, vi spiegammo come l'idea della maglia storica avesse il potenziale per diventare un appuntamento fisso nel corso degli anni, essendo  uno strumento di marketing utile per accrescere la visibilità della squadra anche oltre il confine meramente territoriale. 

Il derby con il Foggia e la dedica alla squadra di mister Renna 

La prima volta in assoluto del Lecce con la maglia storica risale alla stagione 2018/19. Era il 9 marzo 2019, giallorossi neopromossi in Serie B scesero in campo al “Via del mare” per il derby con il Foggia e in panchina c'era Fabio Liverani. Di lì a poco sarebbe stata lanciata la volata che avrebbe poi portato alla promozione in Serie A. La maglia utilizzata in quell'occasione, richiamava la divisa utilizzata nella stagione 1975/76, quando il Lecce guidato da mister Renna riuscì a ottenere la promozione in Serie B. L'iniziativa portò bene, perché i giallorossi riuscirono a superare il Foggia per 1-0 grazie a un gol di Andrea La Mantia.

Lecce-Foggia

Il successo della maglia “total red” nel 2021

Nel 2021 venne riproposta la maglia storica, questa volta richiamando un design utilizzando dal 1978 al 1980. Una maglia tutta rossa, con inserti gialli lungo le maniche e il colletto. Una divisa che riscosse particolare successo, al punto che tanti tifosi chiesero che diventasse la terza maglia ufficiale. Non è un caso se quella casacca venne infatti utilizzata in più di un'occasione. La squadra allenata da Eugenio Corini scese in campo con la divisa storica in tre partite casalinghe, vincendo contro Chievo Verona e Salernitana e perdendo contro il Cittadella.

Massimo Coda

Da Baroni a Baroni: il 2022 e il salto negli anni '80

In Lecce-Brescia del 12 marzo 2022 i giallorossi andarono in campo con la maglia ispirata alla divisa utilizzata nel 1988. Una maglia che Marco Baroni, ai tempi allenatore della squadra, aveva indossato anche da giocatore, in occasione del suo celebre gol in Serie A contro il Napoli. La partita finì 1-1, un buon pareggio che tornò utile nel rush finale conclusosi con la promozione nella massima serie. Mattatore di giornata fu Gabriel Strefezza, autore di uno straordinario gol dalla distanza. 

Gabriel Strefezza

La prima volta della maglia storica in Serie A

Nella scorsa stagione, infine, il Lecce ha proposto la maglia storica per la prima volta in Serie A. Il design richiamato, in quell'occasione, è stato quello utilizzato nella stagione 1991/92. Una divisa molto particolare, prevalentemente bianca con un pattern giallorosso decisamente dal sapore di anni '90. La maglia venne usata nella partita contro il Torino del 12 marzo, nella quale i giallorossi uscirono sconfitti per 0-2. 

Baschirotto
In diretta su Twitch a partire dalle 15:30. Come seguirci
D'Aversa e Corvino via da Lecce!