header logo

29 gennaio 2012. Al Via Del Mare piove a dirotto, sulla panchina del Lecce c’è Serse Cosmi e l’Inter di Claudio Ranieri è nel suo periodo migliore, alla ricerca dell’ottava vittoria consecutiva in campionato.

La partita 

I nerazzurri non sono più quelli del Triplete ma hanno comunque una squadra forte, a tratti imbattibile, che abbina qualità e forza fisica. Il Lecce, invece, vuole vincere la prima partita in casa, ha cambiato da poco allenatore, sostituendo Di Francesco con Cosmi, e si affida alle doti tecniche di due giovani colombiani: Luis Fernando Muriel e Juan Cuadrado.

L’Inter costruisce le occasioni migliori ma di fronte trova un Benassi in versione Superman. Il portiere giallorosso pare davvero di tutto, negando a ripetizione la gioia del gol prima a Milito e poi a Pazzini. Al minuto ’40, invece, quando nessuno se lo aspetta, Guillermo Giacomazzi, capitano e leader di quella squadra, sfrutta al massimo un cross di Oddo ed insacca alle spalle di un incolpevole Julio Cesar. Gol, vittoria, tutto sotto la Nord.

Nel secondo tempo c’è spazio per qualche altro miracolo di Benassi e per un’occasione divorata da Di Michele. Quel Lecce vince e si regala una grande soddisfazione, anche se a fine la squadra retrocede e poi, per questioni extracalcistiche, sprofonda nel baratro. In Serie C. Ma questa è un’altra storia.

Inter Lecce

L’Inter sembra imbattibile: oggi come allora

Come detto, la squadra nerazzurra in quel periodo stava vivendo un momento magico. Un po' come adesso la formazione di Inzaghi, che viene da 9 vittorie consecutive nel 2024 e da un importante successo nell’ottavo di finale d’andata di Champions League. 

Il Lecce dovrà spingere il cuore oltre l’ostacolo e forse non basterà nemmeno. Non avere la convinzione di poter fare risultato, però, sarebbe l’errore più grande. Perché forse sembrerà anche banale dirlo e scriverlo ma 11 sono loro ed 11 sono i giallorossi. E poi ci sarà il Via Del Mare, quest’anno fortino come i vecchi tempi. Crederci e provarci per non avere rimpianti. La storia si può ripetere e quel 29 gennaio del 2012 nessuno si aspettava una vittoria. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Champions League: può essere l'anno dell'Inter?