header logo

Il tempo stringe. Manca sempre meno e il Via del Mare si tingerà di giallorosso per ospitare i suoi beniamini che se la vedranno contro la Juventus di Max Allegri per il ventunesimo turno di campionato. 

Reduci da due momenti di forma differenti, i salentini cercano un'impresa riuscita solo poche volte nel corso della propria storia contro un avversario che non ha bisogno di grosse presentazioni. La squadra di D'Aversa, nonostante arrivi da una serie di risultati poco felici, tre sconfitte nelle ultime quattro partite, ha sempre mostrato una discreta qualità nel proprio gioco, insidiando gli avversari incontrati i quali, hanno dovuto fare gli straordinari per portare a casa un risultato positivo. 

Manca il gol e questo è un dato di fatto ma non sono mancate le occasioni per gonfiare la rete; servirà cinismo, cattiveria sotto porta e la Juventus dovrà essere un grosso stimolo per provare a invertire la tendenza, consapevoli della loro forza fisica e delle loro abilità difensive, certo, ma confidenti delle potenzialità a propria disposizione. 

L'ultimo successo al Via del Mare

Una vittoria contro i bianconeri rappresenterebbe un evento più unico che raro ma nel corso degli ultimi precedenti non sono mancate le occasioni. L'ultimo successo ai danni della Vecchia Signora, davanti ai propri tifosi, risale allo scorso 20 febbraio 2011, della stagione 2010/11. Quell'anno, la squadra dell'allora tecnico Di Canio, riuscì in una miracolosa salvezza sebbene quel giorno in panchina, alla guida tecnica dei giallorossi, ci fosse il suo secondo Roberto Rizzo. Nonostante i pronostici fossero tutti dalla parte dei bianconeri, probabilmente la troppa sicurezza dei propri mezzi indusse gli uomini del tecnico Del Neri a uno strano scherzo del destino che fece godere, e non poco, i tifosi salentini presenti sugli spalti. 

Dopo poco più di dieci minuti dal fischio d'inizio, i giallorossi approfittano di una svista della difesa avversaria, lanciandosi in campo aperto con Di Michele, Buffon tenterà di fare l'impossibile per evitare il gol ma calcola male i tempi e, in uscita dalla propria porta, toccherà la palla con la mano al di fuori della sua area di competenza: rosso diretto e Juventus in inferiorità numerica. Sarà il preludio del successo giallorosso, l'evento che indirizzerà il match verso la direzione giusta. Prima Mesbah e poi Bertolacci regaleranno la vittoria ai propri compagni, nel ricordo di una giornata indimenticabile.

Gli altri precedenti giocati nel Salento

Strefezza

Lecce e Juventus si sono affrontate nel Salento, tra campionato e Coppa Italia, in altre 21 circostanze (escludendo il precedente della stagione 2010/11). Il bilancio è nettamente favorevole ai piemontesi che hanno vinto in 14 occasioni, 5 sono stati i pareggi e 2 le vittorie in favore del Lecce. L'ultimo risale allo scorso campionato con Baroni in panchina per i giallorossi. A vincere fu la squadra di Max Allegri grazie a un eurogol di Fagioli nel secondo tempo.

 

In diretta su Twitch a partire dalle 15:30. Come seguirci
Impallomeni: "Il Lecce se imbrocca la partita ti costringe al pari"