header logo

Roseto degli Abruzzi - Il futuro della boxe femminile italiana brilla di una luce intensa, come dimostrato dai recenti campionati italiani giovanili. Circa 180 atlete si sono date battaglia nei ring di Roseto degli Abruzzi, con l’obiettivo di conquistare il gradino più alto del podio nelle categorie schoolgirl, junior e youth.

Tra queste, Morena Stifani, una giovane pugile della categoria schoolgirl 51 kg, ha lasciato il segno. La sua prestazione nei campionati è stata la sintesi perfetta di grinta e talento, elementi che l’hanno portata a conquistare la medaglia d’argento. Morena ha superato brillantemente i quarti e le semifinali, ma nella finale ha dovuto cedere il passo ad Aurora Turrin, in un incontro che ha tenuto tutti con il fiato sospeso per il suo equilibrio.

Nonostante la sconfitta, Morena ha dimostrato di poter competere ai massimi livelli. Il suo percorso, seppur ancora agli inizi, promette già grandi cose per il futuro. La sua determinazione e la capacità di affrontare avversarie di calibro sono la chiara testimonianza di un talento non comune nel panorama sportivo giovanile.

Il successo di Morena non sarebbe stato possibile senza il sostegno di molti. La giovane atleta ha espresso la sua gratitudine verso i compagni di squadra della Beboxe, che l’hanno supportata durante la preparazione, e verso l’istituto scolastico Giovanni Falcone di Copertino, che ha mostrato grande attenzione verso gli studenti-atleti. Un ringraziamento speciale lo dedica anche alla sua famiglia e agli amici, pilastri fondamentali in questo viaggio sportivo.

La medaglia d’argento di Morena Stifani non è solo un premio personale, ma anche un riconoscimento per tutti coloro che hanno creduto in lei e l’hanno accompagnata in questa avventura. È la prova che, anche nelle sconfitte, si possono trovare le motivazioni per continuare a lottare e a sognare traguardi sempre più alti.

In diretta su Twitch mercoledì alle 19: ospite Medon Berisha
Lecce-Udinese: una partita speciale per Luca Gotti