header logo

La campagna abbonamenti procede spedita verso i 15 mila abbonati dopo aver proceduto in maniera lenta nelle prime giornate dopo il lancio. Oggi il Lecce può già contare su 12 mila persone che hanno rinnovato il loro abbonamento confermando il posto dello scorso anno. 

Un fattore, quello del pubblico, che è davvero molto importante per i salentini e non solo per una questione economica, ma soprattutto per una questione di sostegno alla squadra durante le partite casalinghe.

La pensa così l'amministratore delegato dei salentini Sandro Mencucci che ieri è intervenuto nel corso della trasmissione PL Mercato in lie streaming sui nostri canali Twitch: 

"Piano piano aumentano gli abbonamenti e stiamo a 12mila: confido sulla conferma del numero dello scorso anno. Abbiamo voluto dare più tempo alle persone per evitare i disagi dello scorso anno, forse fin troppo. Io ho sempre fatto le code nella fase abbonamenti. Vi racconto un aneddoto. Quando lo scorso anno ci fu qualche disguido, io andai allo stadio cercando di calmare le persone e mi sono fatto degli amici che attualmente frequento. Le persone sono ragionevoli. Penso che raggiungeremo quel numero di abbonamenti senza dimenticare che quest'anno avremo il Crescent Tribuna Est Superiore, forse il settore migliore per vedere una partita.

Non c'è bisogno di un appello. Gli abbonati sono già tanti e noi abbiamo bisogno dei tifosi, che dimostrano la loro importanza sia in casa sia in trasferta. Ci sono ragazzi che partono la notte con un pulmino e ripartono la notte successiva: siamo al limite dell'eroismo. Non c'è da dire altro se non grazie a questi ragazzi".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"