Meluso su Lucioni: “Il Sassuolo non ha accolto la mia richiesta economica, per me il discorso è chiuso”

Mauro Meluso ha fatto il punto sul caso Lucioni facendo chiarezza sulla trattativa fra Lecce e Sassuolo.

Queste le parole del d.s. giallorosso: “Lucioni è stato preso con un contratto importante, per questo motivo le società hanno il diritto di gestire i calciatori. Lucioni ha un contratto di 4 anni, lo abbiamo preso in un momento non felice per lui, ed oggi pensiamo che se da un lato non tratteniamo nessuno qualora volesse andare via, dall’altro lato ci ci sono anche dei diritti patrimoniali che stabiliamo noi. Ho avuto un colloquio con il Sassuolo e ho fatto una richiesta economica che non è stata accolta, quindi per me il discorso è chiuso. Per noi affinché un giocatore venga venduto devono esserci tre presupposti: che il giocatore se ne voglia andare, che ci sia un accordo economico fra le società, e che non si arrivi a ridosso della chiusura del mercato perché nel caso partisse un giocatore dovremmo investire per sostituirlo. Lucioni è una persona straordinaria, io non mi scandalizzo e credo che sia normale che il ragazzo possa rifletterci, perché il Sassuolo è una squadra di categoria superiore che propone un contratto probabilmente più alto. Ma per far sì che si chiuda una trattativa servono le tre componenti di cui ho parlato prima e se ne manca una non si possono fare le operazioni sul mercato. Per Lucioni c’è stato questo discorso degli ultimi giorni ma non c’è accordo economico, quindi il parere del giocatore eventualmente conterà in una fase successiva. Anch’io quando sono stato chiamato dal Palermo ci ho riflettuto ma poi ho deciso di rimanere, ognuno ha le sue idee e non vanno condannate le scelte di nessuno. Sarei stato contento se il mercato si fosse chiuso il 18. Sarebbe stato utile perché non ci sarebbe stata dispersione di energie. Ma non credo che Lucioni si farà condizionare da questo, sono sicuro che il 19 giocherà se l’allenatore lo riterrà opportuno“.

Commenta con Facebook