header logo

Il Cagliari è l'unica squadra ancora in alto mare per la scelta del proprio allenatore. Dopo l'addio di Claudio Ranieri si è creata una voragine sulla panchina degli isolani che sembrerebbe essere difficile da colmare. 

A Cagliari, stando ai diversi rumor Nazionali, non c'è ancora una idea chiara sul futuro della squadra. Sono tantissime le ipotesi al vaglio, ma alcune sono davvero strane se le voci fossero confermate poiché farebbero riferimento ad allenatori impegnati che non sembrano essere in rotta di collisione con il proprio club.

L'ipotesi Davide Nicola 

Luca Gotti e Davide Nicola

L'ultima in ordine di arrivo. Il Cagliari sta alla finestra ma dopo la salvezza ottenuta sul fil di lana, davvero l'Empoli sostituirà Nicola? 

Attualmente sembra una ipotesi remota anche se le parti devono ancora incontrarsi perché, come anticipa il Corriere dello Sport, Nicola avrebbe chiesto ai toscani un ritocco dell'ingaggio in virtù dell'ottimo lavoro svolto fino ad ora. Nulla però che non si possa risolvere.

L'ipotesi Francesco Calzona

Tornato alla ribalta dopo gli ultimi mesi passati al Napoli, Calzona rappresenta l'altra idea difficile del club isolano. 

Perché se è vero che l'attuale CT della Slovacchia ci ha abituati al doppio turno di lavoro, è anche vero che gli Europei, male che vada, finiranno per la Slovacchia ai primi di Luglio, con la conseguenza che fino ad allora il Cagliari e Calzona non si potranno parlare per discutere del loro futuro. 

L'ipotesi Luca Gotti

Questa sarebbe l'altra idea bislacca. I rapporti tra Gotti ed il Lecce non sono mai stati in bilico e anzi, recentemente lo stesso Gotti ha parlato di progetto a lungo termine con i salentini. 

Pensare di strapparlo alla concorrenza per portarlo in un ambiente dove sembrerebbe non esserci un progetto tecnico valido sembra davvero avventato.

Perché Marin Pongracic potrebbe giocare un Europeo da protagonista con la Croazia
Fabio Lucioni attende il Palermo: prolungamento o addio