header logo

La Serie A riparte tra due settimane, ma non tutti gli allenatori si ritengono già soddisfatti del mercato che la propria squadra ha condotto fino ad oggi. Tra gli allenatori scontenti sembrerebbe esserci quello del Bologna Thiago Motta che nonostante la vittoria in rimonta sull'Utrecht nella gara amichevole di ieri, si è sfogato quando Radio Nettuno Bologna Uno lo ha intervistato nel dopo partita:

"Gli oltre 14mila abbonati dimostrano di volere ancora certe emozioni, non possiamo tradire questo amore. Siamo tutti consapevoli che per migliorare dobbiamo investire: servono due esterni d'attacco".

Poi ha rincarato la dose facendo sicuramente preoccupare i propri tifosi:

A oggi non siamo in grado di competere in Serie A”, prosegue "La squadra ha ragazzi fantastici ma che hanno bisogno di entusiasmo in più, uno stimolo in più, qualità e concorrenza in più. Siamo tutti consapevoli che per migliorare dobbiamo investire".

Thiago Motta non nasconde il suo disappunto nemmeno nei confronti dei calciatori

"Servono due esterni d'attacco, lo vedono tutti. Orsolini é infortunato, già negli ultimi due-tre mesi del campionato ha dovuto lavorare per il suo problema, pensavamo che dopo le vacanze fosse pronto e invece non l'ho avuto per tutta la preparazione. Il nostro obiettivo è competere con tutte le squadre di A, ma oggi non siamo in grado. E non vogliamo tornare indietro. Bisogna investire, manca qualità e lo vedono tutti. Musa Barrow? Lui ha grandi potenzialità, è da tanti anni a Bologna e magari deve andarle a dimostrare altrove".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"