header logo

Lo scorso 21 giugno il Lecce ha presentato ai suoi tifosi la propria campagna abbonamenti, nella speranza di superare tutti i record delle passate stagioni e colorare interamente lo stadio di giallorosso. La società giallorosso ha compiuto una scelta intelligente, lasciando invariati i prezzi rispetto allo scorso torneo. 

Le parole di Liguori

Queste le parole del vicepresidente il giorno della presentazione: 

La presentazione della campagna abbonamenti è un evento importante che si rivolge agli attori principali di questo progetto, ovvero i tifosi. Il motto è “A SUD”. In un contesto del genere in cui la Serie A è composta da tantissime squadre del nord, c'è una piccola realtà fatta da imprenditori che con sacrifici economici stanno riuscendo a portare avanti un progetto simile. 

Tutti stanno facendo un miracolo, a partire dai tifosi. La passione non si combatte con lo strapotere economico, quindi dobbiamo difenderla a tutti i costi. Essere in questa sede, le officine DEGHI

Il punto di partenza sono 21.247 abbonati. È l'obiettivo? No, non abbiamo obiettivi se non quello di superarci in tutti i sensi, ovvero dare tutti più del massimo per difendere questa importante categoria. Non ci saranno stravolgimenti in questa campagna abbonamenti, quindi confermiamo totalmente le tariffe dello scorso anno.

Non siamo nelle condizioni di dichiarare quali settori saranno disponibili alla vendita per le singole partite, proprio in virtù della campagna abbonamenti. Il periodo di prelazione sarà di 17 giorni e confermiamo il gadget abbonati. Anche i prezzi gara botteghino resteranno invariati. 

Curva Nord

Il risultato fino ad ora

Fino a ieri, 1 luglio, sono state sottoscritte circa 2500 tessere, con un incremento del 20% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si nota, quindi, un entusiasmo ancora più travolgente rispetto al passato, con i vecchi abbonati che stanno facendo valere il loro diritto di prelazione - ricordiamo che potranno rinnovare il proprio abbonamento confermando il loro posto fino al 13 luglio - per ritrovare gli stessi amici di sempre e riempire il Via Del Mare.

La vera svolta, in ogni caso, si potrebbe avere dall’apertura della vendita libera. Lì, anche chi non lo ha sottoscritto nelle passate stagioni, potrà decidere di fidelizzarsi ed incrementare i numeri rispetto al passato. Il sogno resta sempre lo stesso: uno stadio sold out di soli abbonati.

Bologna, non solo Pongracic per la difesa. Ecco le alternative
Lecce, come cambia la mobilità nei prossimi mesi tra cambi percorso e linee soppresse

💬 Commenti