header logo

Raffaele Palladino, allenatore del Monza, ha parlato ai microfoni di DAZN al termine della sfida pareggiata dai brianzoli contro il Lecce. Ecco di seguito le sue parole:

"Tante occasioni sprecate? Venivamo da una sconfitta e siamo partiti sotto di un gol subito. È stato complicato fin da subito ma abbiamo avuto una reazione incredibile e, secondo me, abbiamo fatto una partita perfetta sotto tutti i punti di vista. Nel secondo tempo non abbiamo mai preso tiri in porta. Il rammarico è aver fatto 25 conclusioni in porta e non essere riusciti a portarla a casa. È normale che mi piacerebbe concludessimo un po' di più, per me sono due punti persi. 

Cinismo lì davanti? Dobbiamo lavorare quotidiniamente, con le conclusioni e le palle aeree. Ci lavoriamo tanto e continueremo a farlo. A volte calciamo in maniera un po' leggera, mi piacerebbe vedere un po' più di cattiveria. Oggi, però, devo fare i complimenti agli attaccanti perché hanno fatto anche una ottima fase di non possesso. 

Colpani? Il nostro gioca porta i trequartisti ad avere sempre palla, loro sanno che devono giocare dentro e creare la superiorità. Devono darci qualità, il nostro gioco è questo perché non abbiamo caratteristiche per mettere palla sù. Lui è un ragazzo serio, gran lavoratore, sta mettendo anche su un po’ di chili ed ha grande talento. Secondo me può ancora crescere. 

Gol? Con il dottor Galliani abbiamo giocato sul numero dei gol da fare, è un maestro ed ha un’esperienza immensa. Ci auguriamo che tutti gli attaccanti possano fare tanti gol, più segni e più partite puoi vincere".

L'allenatore del Monza si è detto rammaricato perchè i suoi non sono riusciti a segnare un altro gol ed a battere i giallorossi, nonostante per circa mezz'ora abbiano giocato in superiorità numerica a causa dell'espulsione di Federico Baschirotto. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"