header logo

Gli agenti della Squadra mobile e delle volanti della Questura di Lecce hanno arrestato ieri mattina, 12 giugno, un uomo di 28 anni originario della provincia di Napoli per il reato di truffa aggravata. 

Il giovane è stato colto in flagranza mentre cercava di appropriarsi di denaro e gioielli da una donna di 94 anni, utilizzando la tecnica della falsa chiamata di emergenza.

Le forze dell’ordine sono state allertate da numerose segnalazioni di tentativi di truffa in corso a Lecce, dove individui si fingevano carabinieri per ingannare anziani. L’arresto è avvenuto grazie alla prontezza del figlio della vittima, che ha intercettato il tentativo di truffa e ha contattato il 112NUE. Le pattuglie inviate sul posto hanno potuto arrestare il truffatore proprio mentre si recava a casa della donna per raccogliere il bottino.

Ulteriori indagini hanno confermato un secondo tentativo di truffa con lo stesso modus operandi, fortunatamente sventato dalla presenza della figlia di un’altra anziana signora. L’uomo è stato successivamente ristretto presso la Casa circondariale di Lecce su disposizione del Pubblico Ministero, in attesa di ulteriori provvedimenti giudiziari.

Il Como prova a prendere un ex pupillo di Corvino
Virtus Francavilla, ufficiale il nuovo Ds: sarà l’ex capitano del Napoli

💬 Commenti