header logo

Ylber Ramadani ed il Lecce: un accostamento che ora prende piede. Il punto fermo della nazionale albanese ha impressionato Corvino e Trinchera e dai sondaggi si è passati alla trattativa

In settimana i giallorossi hanno avanzato un'offerta da un milione di euro per l'Aberdeen, club proprietario del suo cartellino, che sta prendendo tempo. Un tira e molla: il Lecce vuole garantirsi del prestazioni del classe 1996 e potrebbe affondare il colpo.

Ylber Ramadani: chi è il centrocampista che ha impressionato il Lecce

Ramadani è il nome più concreto per il centrocampo, fornirebbe esperienza e geometrie al reparto. Ha un contratto fino al 2025 con la società scozzese, è dotato di un grande carisma e vanta 27 presenze con la selezione dell'Albania. Dato destinato ad aumentare. Non è stato inserito nei titolari dell’ultima amichevole.

Lecce: l'operazione Ramadani non è legata al futuro di Hjulmand

Ramadani è un centrocampista difensivo, ma ha caratteristiche che non sono presenti in organico. Per questo motivo, il Lecce ha intenzione di ingaggiarlo a prescindere dal futuro di Morten Hjulmand. L'obiettivo dei salentini è aumentare il tasso tecnico della rosa e l'albanese è stato ritenuto un profilo interessante in quest'ottica.

Per il capitano danese non si è ancora mosso nulla di concreto, però il Lecce resta in allerta. Gli equilibri del mercato potrebbero cambiare da un momento all'altro; ad esempio, la Fiorentina è in procinto di cedere Amrabat a 25 milioni e, in virtù della riammissione in Conference League, potrebbe intervenire per aumentare il numero di scelte in mezzo al campo. 

I salentini non hanno sul tavolo un'offerta ufficiale per Hjulmand ma, se dovesse arrivare una proposta in via Colonnello Costadura, non si farebbero trovare impreparati. Certamente non ci saranno sconti per nessuno: il Lecce non ha bisogno di cedere e lascerebbe andare i propri gioielli solo per una cifra economica ritenuta adeguata.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"