header logo

Decisivo. Come vuoi raccontare la partita di Wladimiro Falcone contro il Monza se non usando questo termine?

Le ha prese tutte e, quando non ci è riuscito, ci ha pensato il VAR a fermare l’esultanza di Carboni ed il. vantaggio del Monza. Quella palla era stata sputata fuori prima dall’estremo difensore giallorosso e poi da Krstovic, ma alla fine era passata sotto le gambe di Wladimiro. Per fortuna gli arbitri in cabina erano svegli ed hanno prontamente annullato la rete.

Le ha prese tutte, dicevamo. Ed ha raggiunto, da solo, un valore di 0.89 gol evitati, compiendo 6 parate decisive. Wladimiro Falcone è attualmente il secondo portiere della Serie A ad aver sventato più pericoli per la sua squadra dopo Szcesny della Juventus. Questo, seppur siano passate tre giornate, rende l’idea di quello che sta facendo il portiere ex Sampdoria anche in questa annata, dopo l’ottimo campionato disputato lo scorso anno.

Il Lecce in estate ha compiuto un investimento importante, ma Trinchera e Corvino credono parecchio in questo ragazzo, un professionista serio ed un uomo legato a questi colori, a questa maglia, a questa terra. Lui è voluto tornare, è stato conquistato da una piazza esigente ma calorosa, che chiede tanto ma si presenta in tremila unità a Monza, in un week-end ancora estivo, per sostenere i propri colori ed aiutare i propri beniamini a strappare un sofferto pareggio. Ad un certo punto è sembrato Falcone contro tutti, mentre la Nord incitava i giocatori in campo a non mollare ed il Monza attacca a spron battuto alla ricerca del gol del vantaggio. 

Venerdì per lui, cresciuto nella Samodoria, sarà come un derby. Per il Lecce, invece, un’altra partita da non sbagliare, un altro scontro diretto da giocare con voglia e determinazione, davanti al proprio pubblico, per conquistare altri punti preziosi verso l’unico obiettivo di questa squadra: la salvezza. 

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"