SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
È SEMPRE CALCIOMERCATO

Asse Lecce-Juventus: gli ultimi aggiornamenti

Scritto da Filippo Verri  | 

A poche settimane dall'avvio ufficiale del calciomercato il Lecce continua a muoversi partendo dalle fondamenta e lavorando su più fronti attraverso analisi approfondite.
Negli scorsi giorni vi avevamo parlato di un'asse di mercato con la Juventus (CLICCA QUI) che vede più profili sul tavolo, apprezzati da Corvino e Trinchera per età e prospettiva.
I giovani bianconeri, alcuni dei quali in trattativa per il rinnovo, fanno gola a diversi club di A e saranno protagonisti di questa sessione estiva.

Gli uomini mercato salentini sono consapevoli che non sarà facile inserirsi al tavolo delle trattative con società che militano stabilmente in massima serie per dei talenti italiani, ma nelle ultime ore stanno ragionando su più fronti anche in virtù dei buoni rapporti con la Juventus (esattamente un anno fa venne ultimato l'affare Olivieri).

Si è parlato di Filippo Ranocchia, la scorsa stagione al Vicenza, però la pista relativa al classe 2001 si è raffreddata, con il calciatore fresco di rinnovo fino al 2026 che non sembra essere più tra i primi obiettivi dei giallorossi.

Nicolò Fagioli resta invece nel mirino del Lecce. Una strada difficile per la fama del ragazzo ed i suoi estimatori, in quanto l'ex Cremonese è considerato uno dei migliori prospetti del calcio italiano e dopo una stagione superlativa in B calcherà sicuramente i campi di Serie A.
Il suo destino nella massima categoria è segnato, ma la maglia che vestirà resta un enigma; il ragazzo è in scadenza con la Juve, i bianconeri lo vogliono rinnovare però non sembrano convinti di confermarlo ed il Lecce resta alla finestra. Se ci dovesse essere margine, Corvino e Trinchera tenteranno un affare che avrebbe del clamoroso.

Nell'asse calda di mercato con la società di Agnelli trova conferma un altro nome ovvero quello di Gianluca Frabotta. Si tratta del giovane più esperto sul tavolo, in quanto è un classe 1999 e ha disputato già un paio di stagioni in A. Da ricordare soprattutto la prima in cui scese in campo ben 15 volte con Pirlo, da dimenticare l'ultima a Verona con Tudor. È un nome che piace e verrà monitorato: su di lui anche altri club di A e B.


💬 Commenti