header logo

Un’operazione congiunta degli agenti del Commissariato di P.S. di Nardò ha portato all’arresto di un uomo di 40 anni, M.A., noto alle forze dell’ordine per precedenti legati allo spaccio di stupefacenti. La perquisizione, scaturita da numerose segnalazioni, ha avuto luogo in uno stabile di Galatone, dove l’uomo risiedeva con la compagna di origini albanesi.

Durante l’operazione, gli agenti hanno sorpreso la compagna dell’uomo, una 27enne albanese, mentre usciva dall’edificio. Poco dopo è arrivato anche M.A., che è stato informato della natura dell’intervento delle forze dell’ordine. La perquisizione personale e domiciliare ha portato al rinvenimento di sostanze stupefacenti e attrezzature per il confezionamento.

Nello specifico, all’interno di uno zaino nero sono state trovate:

  • 23 confezioni di cellophane con polvere bianca, presumibilmente cocaina, per un totale di 32 grammi;
  • Una confezione più grande, sempre di cellophane, contenente circa 70 grammi della stessa sostanza;
  • Un involucro sottovuoto con 510 grammi di polvere bianca, verosimilmente cocaina.

Inoltre, sono stati sequestrati due bilancini di precisione, materiale per il confezionamento delle dosi, una macchina per il sottovuoto, bustine di cellophane, una cassetta di sicurezza, e 2.520 euro in contanti, probabile provento dell’attività illecita. Sono stati posti sotto sequestro anche due cellulari e il DVR del sistema di videosorveglianza.

M.A. è stato arrestato e trasferito presso la Casa Circondariale di Lecce “Borgo San Nicola”, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica del Tribunale Ordinario di Lecce. La sua compagna è stata interrogata dagli investigatori. 

Operazione notturna a Galatina: scoperto covo di auto rubate
Almqvist, il PAOK prova lo scippo al Lecce: le ultime