IN CONFERENZA

Falcone: "A Roma per un risultato utile. La difesa mi dà sicurezza"

Scritto da Filippo Verri  | 

Wladimiro Falcone ha parlato in conferenza stampa allo Stadio Via del Mare.

Sogno Nazionale.
"Sicuramente andare a giocare all'Olimpico pieno contro la Roma è una bella cornice. Speriamo di portare un risultato utile a casa. La nazionale resta un sogno, se la conquisterò sarà perchè partita dopo partita darò il mio contributo alla squadra. Contro la Roma è una partita di cartello e io devo fare bene.

Io sto facendo bene ma devi fare un'intera stagione bene. Vicario è stato convocato adesso e viene già da una stagione importante. Questo è il mio primo campionato da titolare".

Pochi gol subiti.
“È un dato da tenere conto per una neopromossa. Abbiamo una difesa fortissima, è uscito fuori a sorpresa Baschirotto che mi dà una grossa mano. Io cerco di mettere una pezza dove serve e sono contento di aver subito pochi gol. Abbiamo i giocatori per fare bene anche in attacco”.

Parata più difficile.
“Forse quella di domenica contro Okereke. A me piace pensare al portiere che rende facile ogni parata. Mi piace questa sensazione, anche se in A ogni parata ha le sue insidie”.

Difesa.
“Pongracic è di spessore, giocava nel Dortmund. Umtiti ora ci darà una mano nelle partite che contano, è di caratura mondiale. Chiunque giochi io mi sento sicuro, senza dimenticare Tuia o Dermaku. Li vedo sempre e so che possono darmi sicurezza”.

Roma.
“Hanno giocatori di qualità, Dybala forse è il più pericoloso, senza dimenticare Abraham o Zaniolo. Se dovessero giocare le seconde linee la qualità non si abbasserebbe".

Rigore Ciofani.
“Io ero rimasto centrale. Lui spesso nelle partite bloccate aveva la botta centrale, quindi avevo pensato che magari ci potesse stare il tiro centrale. A fine partita mi ha detto che lui stesso mi aveva studiato e pensava potessi restare centrale”.

Rapporto con Sassanelli.
“Fantastico, bravissima persona e grande professionista. Cerca di darmi consigli e mi fa stare molto tranquillo prima della partita”.

Clima.
“L'importante era non perdere. Stiamo preparando bene la partita e il clima è sereno. Andiamo lì in una bellissima cornice cercando di fare la nostra partita come fatto con Napoli e Inter”.