header logo

Dopo il grande successo dell’edizione 2022, il Gran Galà del Calcio AIC torna per celebrare le eccellenze del calcio italiano al maschile e al femminile. L’esclusivo appuntamento organizzato dall’Associazione Italiana Calciatori presieduta da Umberto Calcagno, in collaborazione con l’agenzia di sport marketing ed eventi DA di Demetrio Albertini, si svolgerà lunedì 04 dicembre con la classica cerimonia di consegna dei riconoscimenti relativi alla scorsa stagione di Serie A.

Aic Logo

E attraverso il proprio sito ufficiale, l'AIC ha reso note le dieci nominations del gol dell'anno per quanto riguarda la stagione 2022/23, il cui vincitore verrà determinato dal sondaggio online aperto proprio in queste ore sul sito ufficiale dell'AssoCalciatori. Le votazioni si aprono oggi e chiuderanno alle ore 23.59 di domenica 26 novembre 2023 e tra i nomi autori delle prodezze che potranno essere votate troviamo nomi notissimi come Barella, Berardi, Hernandez, Kvaratskhelia, ma anche insospettabili come Biraghi, Oudin, Destro o Fagioli. 

Di seguito la lista completa dei candidati:

1) 30 agosto 2022 – NICOLÒ BARELLA – (Inter-Cremonese)

2) 20 agosto 2022 – DOMENICO BERARDI – (Sassuolo-Lecce)

3) 27 febbraio 2023 – CRISTIANO BIRAGHI – (Verona-Fiorentina)

4) 22 maggio 2023 – ANTONIO CANDREVA – (Roma-Salernitana)

5) 09 ottobre 2022 – MATTIA DESTRO – (Torino-Empoli)

6) 29 ottobre 2022 – NICOLÒ FAGIOLI – (Lecce-Juventus)

7) 06 maggio 2023 – THEO HERNANDEZ – (Milan-Lazio)

8) 04 giugno 2023 – TEUN KOOPMEINERS – (Atalanta-Monza)

9) 11 marzo 2023 – KHVICHA KVARATSKHELIA – (Napoli-Atalanta)

10) 04 giugno 2023 – REMI OUDIN – (Lecce-Bologna)

Remi Oudin e Assan Ceesay Lecce

Oudin: "Che onore la maglia numero 10 del Lecce: ricambierò la fiducia di tifosi e società"

Molti tifosi mi chiedevano di tornare. Ci tengo a ringraziare tutti per l'affetto, adesso vorrei ripartire da dove mi sono fermato, mostrando le mie capacità e partecipando alla crescita della squadra. Voglio ricambiare l'affetto dei tifosi e del club, che mi hanno atteso con entusiasmo”. Così Remi Oudin, centrocampista del Lecce, il giorno della sua presentazione dello scorso settembre.

Il francese conclude: "È cambiato l'allenatore ed io sono pronto ad adattarmi alle sue richieste. Faccio ciò che mi chiede il mister con le mie qualità. D'Aversa mi chiede qualcosa di diverso e sono pronto a rispondere alle sue esigenze. I vecchi compagni, rispetto alla scorsa stagione, hanno più esperienza. Quest'anno sono arrivati dei giocatori di qualità, si è alzato il livello. La scelta di tornare a Lecce? Una volta rientrato al Bordeaux ci sono state delle trattative. Lecce mi ha fatto una proposta conoscendo la mia volontà di tornare, ho apprezzato tanto. Conosco l'importanza della maglia numero 10. Ho ricevuto molti messaggi di tifosi, che mi chiedevano di scegliere questo mitico numero. Ho apprezzato questa richiesta e cercherò di dare il massimo per ricambiare la stima. È un onore portare il numero 10, soprattutto con la maglia del Lecce".

Ottobre, finalmente l'Autunno: ecco quando
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"