header logo

Forse è ancora presto per affermarlo, ma l’impressione generale è che la prossima edizione della Serie B regalerà davvero un grande spettacolo. Non saranno poche, infatti, le squadre che si contenderanno la promozione nel massimo campionato italiano. Di base, le formazioni retrocesse l’anno precedente figurano sempre tra le principali favorite ad arrivare fino in fondo, ma stavolta ci sono diverse avversarie in grado di poter dire la loro. Parma, Crotone e Benevento dovranno fare attenzione. Risalire la china non sarà affatto facile. Cerchiamo di capire allora quali saranno le protagoniste della Serie B…

Il Parma ha un nuovo capitano. Si chiama Gigi Buffon e ha scelto di chiudere la sua carriera lì dove era cominciata, nella piazza ducale. A 43 anni suonati il portiere vuole continuare a giocare e sogna il Mondiale in Qatar per conquistare il record delle 6 partecipazione alla manifestazione iridata. Insieme a lui ci saranno diversi elementi di esperienza che proveranno a riportare su i crociati: Gagliolo, Cornelius, Inglese, Kucka. L’arrivo di Vazquez al Parma ha fornito l’iniezione di entusiasmo definitiva ai tifosi. Insomma, la rosa di questa squadra non sembra affatto da campionato cadetto. Per questo motivo gli addetti ai lavori sono convinti che il Parma non incontrerà grandissime difficoltà a tornare in A.

Il Crotone, invece, potrebbe essere costretto a rimboccarsi le maniche. Simy ha segnato 20 gol nella passata stagione e probabilmente non accetterà di scendere di categoria. I vari Messias, Marrone e Petriccione potrebbero non bastare. Il Benevento, invece, può contare su qualche altro elemento d’esperienza: Glik, Letizia, Roberto Insigne, Sau, Lapadula. L’anno scorso i campani sembravano abbastanza tranquilli in merito alla salvezza, ma nel girone di ritorno hanno perso troppe partite e la situazione si è capovolta proprio nel finale, con il Torino che ha conquistato persino in anticipo. l’aritmetica permanenza in Serie A.

Occhio al Lecce, retrocesso due anni fa sotto la guida di Fabio Liverani. La speranza è nei piedi di Mancosu. Stepinski aveva fatto bene negli ultimi mesi, ma era solo in prestito e il suo futuro è in dubbio. Attenzione, infine, anche a SPAL e Brescia, due compagini che in passato hanno assaggiato spesso e volentieri il palcoscenico della Serie A e che hanno ancora qualche cartuccia da sparare. Il mercato, ad ogni buon conto, non si è ancora concluso, di conseguenza ci si potrebbe aspettare qualche altra sorpresa nelle prossime settimane, cosicché qualche gerarchia possa essere rovesciata.

Chi vincerà la Serie B? Chi tornerà in Serie A attraverso i playoff? Il campionato cadetto è forse uno dei più complicati sui quali poter esprimere una previsione. Anche i semplici pronostici sul primo tempo delle partite potrebbero riservare sorprese, e gli esiti della prima frazione di gioco essere ribaltati. Di ribaltoni se ne sono visti parecchi in questi anni e le statistiche non sono sempre affidabili. Si pensi ad esempio al Pisa di Gennaro Gattuso, che retrocesse in Lega Pro nonostante la miglior difesa del campionato. L’imprevedibilità la fa da padrona, ma le prime partite ci forniranno indubbiamente qualche indizio in più per capire come potrebbe terminare la stagione.

Ciro e Michele, eroi senza tempo
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"