GUARDA LA LIVE TWITCH 💜

Offerta da
CONFERENZA STAMPA

Umtiti: "Nazionale? Ora è importante solo il Lecce. Voglio tornare quello di tre anni fa"

Scritto da Filippo Verri  | 

Si è tenuta questo pomeriggio allo Stadio Via del Mare la conferenza stampa di Samuel Umtiti.

ESORDIO
“Sono stato molto contento e fiero. Mi preparavo da mesi e aver debuttato a Roma è stato bello anche se abbiamo perso. Il Lecce è molto giovane, la squadra più giovane del campionato. Mi sembra una squadra molto solida e unita, che corre molto. Non conoscevo i giocatori ma mi hanno sorpreso per la loro qualità. Ci sono margini interessanti di crescita”.

SERIE A
“La Serie A è totalmente differente da quello francese e spagnolo. È molto fisico, ci sono molti duelli e scontri. Avevo bisogno di conoscere un altro campionato. La mentalità è differente. Penso che il Lecce ha abbia le capacità per tenere testa alle altre squadre”.

NAZIONALE FRANCESE
“Quello che per me è importante è riprendere a giocare e sentirmi utile nella squadra. Ci sono tante cose che ho fatto con la nazionale francese come vincere la coppa del mondo. Ciò che per me è importante ora è solo il Lecce".

TIFO
“I tifosi mi hanno accolto nel miglior modo possibile. Mi piace condividere con i tifosi le emozioni. Oggi il mio obiettivo è essere importante per la squadra e ritrovare la forma di tre anni fa. Ho bisogno di tempo e l'esordio solo contro la Roma è dovuto a questo.”

COMPAGNI E CITTA' 
"Baschirotto? È uno dei migliori del campionato. Ha tanti margini di crescita. L'intesa tra di noi è buona, si può fare molto di più, la scelta di chi deve giocare dipende dal mister.
Dopo Barcellona avevo bisogno di tranquillità. Lecce è una città bella per vivere e giocare. Ho parlato con l'area tecnica sottolineando il bisogno di un luogo discreto. Abbiamo condiviso la scelta di fare un percorso per tornare al top. Ciò mi ha spinto a venire a Lecce: ci sono stati altri contatti ma non mi pento di aver preso questa decisione".

SORPRESA E PROSSIMO MATCH
"Tutta la squadra in generale mi ha sorpreso per qualità e determinazione. Gonzalez mi piace molto. Ha personalità. La squadra in generale ha grossi margini di crescita.
Fiorentina? La prepariamo allo stesso modo delle altre. Cercheremo di metterli in difficoltà. Loro attaccano molto e sono aggressivi. Dobbiamo essere attenti in difesa e creare opportunità in attacco. La squadra deve vincere".

ADDIO BARCELLONA
“Dal Barcellona al Lecce? Mentalità. Bisogna andare avanti. Ho giocato con grandi giocatori ma ho avuto problemi fisici che mi hanno spinto a partire da capo. Questa è una sfida e voglio raggiungere la salvezza”.

ROMA
"Giocare a Roma non è facile. Sono partite ricche di emozioni ed è difficile parlare di arbitraggio. Non è stato a nostro favore e le decisioni non ci hanno tanto aiutato. Dobbiamo concentrarci più sulle partite che sull'arbitraggio".