header logo

Nei giorni scorsi è venuto a mancare lo stimato e conosciuto prof. Gianni Ricciato, insegnate di Aradeo e grandissimo tifoso del Lecce. 

Ci piace pensare che stia leggendo questa mail che abbiamo voluto trasformare in una lettera aperta perché riesce a trasmettere un calore ed un affetto che altrimenti non avremmo potuto trasferirvi scrivendo di nostro pugno un pensiero da dedicargli:

Buongiorno Pianetalecce, sono Cesare Colopi, storico abbonato e insegnante di educazione fisica di Galatone. Vi scrivo questo messaggio perché venerdì mattina è venuto a mancare al nostro affetto e a quello della sua famiglia il Prof. Gianni Ricciato, istrionico insegnante di arte e guida turistica 84enne di Aradeo. Gianni era (è!) tifosissimo del nostro Lecce, abbonato da oltre 40 anni (tutt’ora) e in tutti questi anni ha trasmesso la sua incrollabile fede (lo ricordo con il calendario in mano a fare calcoli salvezza anche nella stagione ‘93/94!) a diverse generazioni di ragazzi tra Aradeo e Galatone, inventando situazioni, organizzando macchine e quando era possibile anche Scuolabus per accompagnarci a vedere il Lecce. 

Adesso, anche grazie a voi, è quasi naturale tifare Lecce, ma 30 anni fa, solo le emozioni dello stadio ed un carisma e una passione coinvolgente di persone come il Professore Ricciato potevano fare il miracolo di farci amare il giallorosso preferendolo ai colori tristi ma più blasonati e di tendenza delle squadre del Nord. Per tutto questo, non so se ci sono protocolli particolari in queste situazioni, sarebbe bello e sono sicuro doveroso se oggi si potesse dedicare un pensiero al Prof. Gianni Ricciato che tanto ha amato e tanti ha fatto appassionare al nostro Lecce. 

D'Aversa: "Rammarico per il primo tempo. Dopo il gol volevamo vincere"
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"