SIAMO LIVE! 👇🏻 ISCRIVITI AL CANALE TWITCH 💜 E ABBONATI CON PRIME: É GRATIS!

Offerta da
IL PROTAGONISTA

Sono bastati 35 minuti di show: così Gonzalez ha steso il Varazdin

Scritto da Filippo Verri  | 

Ha incantato il Via del Mare per poco più di mezz’ora, poi è uscito per un infortunio (si spera nulla di grave). Attorno alla prestazione di Joan Gonzalez è ruotato il test amichevole tra Lecce e Varazdin, terminato 2-0 dopo 90 minuti.

Anzi, dopo 18. Tanto è bastato al centrocampista scuola Barcellona per indirizzare una gara che successivamente si è tramutata in una sgambata. Già a fine primo parziale i giallorossi si sono cullati grazie alla doppietta del proprio classe 2002, che ha trovato l’angolino per ben due volte in situazioni di gioco decisamente differenti: prima un colpo di testa e poi un tiro da fuori. In apertura di match l’ex canterano ha incornato alla perfezione un cross di mancino di Strefezza, sorprendendo la retroguardia avversaria e rendendo inutile la presenza tra i pali dell’estremo difensore.

La seconda rete, invece, un colpo da maestro: classico gol che al Lecce servirebbe tanto, una giocata individuale. La retroguardia croata gli ha lasciato intravedere lo specchio della porta dal limite dell’area e Gonzalez non ha perdonato, spedendo la sfera esattamente sotto al sette.

Due squilli del talento ex Primavera: tanto è bastato al Lecce per passare il test amichevole contro il Varazdin. L’infortunio del numero 16 ha di fatto terminato il match, perchè i ritmi si sono notevolmente abbassati.

Il modo migliore per ripartire dopo il meritato rinnovo contrattuale; a togliergli la ciliegina dalla torta un piccolo incidente di percorso, ovvero un infortunio che verrà valutato nelle prossime ore. Si spera sia una normale botta al ginocchio: Falcone, intervenuto in conferenza stampa, non è sembrato preoccupato.

Sempre dalla sala stampa del Via del Mare, Gonzalez ha ricevuto i complimenti di un giocatore rimasto nella storia del Lecce, ovvero Vugrinec, che lo ha definito un calciatore interessante. Un pomeriggio non da poco.