SEGUICI SU TWITCH

AVVERSARIO

Venezia, Zanetti: "Contro il Lecce dovremo essere perfetti"

Scritto da Andrea Sperti  | 

Paolo Zanetti, tecnico del Venezia, ha parlato in conferenza stampa al termine del quarto di finale vinto contro il Chievo.

PARTITA – “Il Chievo  è stata la miglior squadra che abbiamo visto qui al Penzo quest’anno. Nel momento in cui stavamo festeggiando il nostro gol abbiamo subito il rigore. Si sono chiusi benissimo e ci colpivano in ripartenza. Abbiamo continuato con pazienza a creare le nostre occasioni. Entrambe le squadra hanno dimostrato di avere un’identità ben precisa. Partita davvero stupenda per chi l’ha vista, bellissima per noi che l’abbiamo vissuta".

VITTORIA DEL GRUPPO - "Penso che ci siano pochi gruppi che possono fare quello che abbiamo fatto noi oggi. Abbiamo avuto la forza di ribaltare un risultato al supplementare. Posso ringraziare i ragazzi per quello che hanno fatto, il nostro sogno continua. Abbiamo fatto ottime cose, abbiamo fatto errori, abbiamo concesso cose che di solito non concediamo, volevamo subito riprenderla e ci siamo scoperti. 

MALEH -"Al di là dei singoli, su tutti Maleh che sta collezionando prestazioni dopo prestazioni. Se la Fiorentina lo ha preso se lo merita troppo, per noi è fondamentale. Non lo abbiamo avuto per sei partite e non abbiamo mai vinto. valore aggiunto, ha fatto cinque gol ed è un ragazzo che ci sta prendendo per mano. Al di là dei singoli mi sento di premiare il gruppo. Sentivo i ragazzi che erano in tribuna urlare come ultras, dove non arriva la tecnica ci arriviamo con il cuore. Tante volte ci siamo trovati a ribaltare delle partite ". @@OBIETTIVO -"Non so dove possa arrivare questo Venezia, abbiamo un’altra partita in casa e dovremo cercare di sfruttarla. Il Lecce probabilmente è la più forte insieme al Monza e per batterla bisognerà essere perfetti. L’importante è che adesso recuperiamo, e magari recuperiamo Modolo ed Esposito”.

LEGGI ANCHE: Il Venezia vince contro il Chievo e raggiunge il Lecce in semifinale


💬 Commenti