SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA SCHEDA

Precisione nelle conclusioni e buona tecnica: il ritratto di Eetu Mömmö

Scritto da Patrizio Negro  | 

Nella giornata di ieri, il Lecce ha ufficializzato l’acquisizione delle prestazioni sportive di Eetu Mömmö, esterno offensivo finlandese di 19 anni proveniente dal club dell’Ilves Tampere, società militante nel massimo campionato finlandese. I giallorossi si sono assicurati le sue prestazioni sportive grazie ad un ingaggio di ben 5 anni e rinforzerà i ranghi della nostra Primavera 1.

Mömmö ha inizialmente cominciato a calcare i campi di gioco come professionista nel 2019 in forza all’Ilves II(ovvero la formazione B della sua società) nel campionato Kannonen (praticamente, la nostra Serie C) ma, in virtù delle sue doti e delle sue qualità tecniche, ha trovato contemporaneamente impiego anche nella compagine principale del suo team, impegnato nella Veikkausliiga, ovvero l’equivalente della nostra Serie A: ha infatti disputato 19 incontri (conditi da 5 reti) con l’Ilves II e una gara (da titolare, fra l’altro) con l’Ilves

Nel 2020, invece, grazie ai 4 gol realizzati in 2 partite con l’Ilves II, la promozione di Mömmö alla prima squadra è diventata effettiva e definitiva: abbandonata la terza serie e spostato in pianta stabile nella formazione principale, Mömmö è riuscito infatti a collezionare 17 presenze in campionato (delle quali 7 dal primo minuto), segnando un gol, e ben 7 nella coppa nazionale (con due reti all’attivo).

Quest’anno, Mömmö ha subito iniziato da titolare e ha giocato 13 incontri (dei quali ben 12 dal fischio d’inizio) con una media minuti in campo passata da 40 registrata lo scorso anno a ben 83 minuti. Ha, inoltre, messo a segno 4 reti. In coppa nazionale, invece, ha incamerato due gettoni di presenza. 

Mömmö ha anche un’esperienza di respiro internazionale nel suo curriculum, dato che il 27 agosto del 2020 è entrato in campo nel match Shamrock Rovers-Ilves, valevole per il primo turno di qualificazione dell’Europa League, giocando 18 minuti nei supplementari ma non riuscendo ad impedire ai suoi la sconfitta ai rigori che ha estromesso l’Ilves dalla competizione anzitempo.

Dopo aver praticamente fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili del suo Paese (nel biennio 2018-2019 è stato convocato per 10 volte nella Finlandia Under 17, trovando la via della marcatura in due occasioni), Mömmö è attualmente tenuto in grande considerazione dal tecnico dell’Under 21 Juha Malinen, visto che ha debuttato da titolare il 3 Giugno scorso nell’amichevole di categoria Svezia-Finlandia (disputando tutto l’incontro) e, cinque giorni dopo, è rimasto in campo per il primo tempo di Slovacchia-Finlandia, prima di essere sostituito da Casper Tehro. Mömmö, inoltre, è stato già convocato per le gare di settembre contro l’Estonia e la Croazia, le quali saranno dei match ufficiali per le qualificazioni UEFA.

Mömmö è di fatto un esterno offensivo che è in grado di giocare indifferentemente sia a destra sia a sinistra, abile anche a disimpegnarsi su tutto il fronte d’attacco. Essendo un mancino, ha trovato una collocazione più continuativa come ala sinistra, ma la sua duttilità è dimostrata dal fatto che è in grado di calciare efficacemente con entrambi i piedi, come si evince da questo video, che mostra il suo decisivo gol (di destro) nella vittoria contro l’Haka, avvenuta il 5 luglio scorso

L’identikit che Football Manager dà di Eetu Mömmö parla di un’interessante giovane promessa che può migliorare molto in futuro, in forte crescita anche sul piano fisico (basti pensare che nell’ultimo anno è cresciuto in statura di ben sei centimetri, passando da 1 metro e 77 rilevato dal videogame a metà del 2020 all’attuale 1 metro e 83). E’ un’ala sinistra in grado di giocare anche a piede invertito, come attaccante esterno, ma anche come uomo d’area e come centravanti, dato che ha un’ottima capacità di concludere in porta, la quale lo rende un buonissimo finalizzatore. E’ considerato un giocatore tecnico, dal discreto ritmo di gioco e dalla personalità equilibrata. Al momento, secondo il videogame manageriale manca dell’intelligenza calcistica per giocare a livelli superiori e deve migliorare soprattutto sull’intuito, il quale è considerato il suo attributo peggiore.

Per quanto riguarda i valori assegnati alle sue caratteristiche, Mömmö ha ottimi indici di accelerazione, agilità, finalizzazione e determinazione. E’ ovvio che, vista la sua giovane età, debba lavorare molto, soprattutto sulla forza, sul gioco di squadra e su alcune qualità mentali. 

Gli attributi di Eetu Mömmö secondo Football Manager

 

Certamente, Mömmö potrà avere a Lecce le basi per una solida crescita, visto che potrà misurarsi con la realtà del calcio italiano, saggiando l’atmosfera della nostra Primavera 1, ma anche perché avrà fra i compagni il connazionale Henri Salomaa.

Tervetuloa ja hyvää työtä, Eetu!