header logo

Il caffè è la bevanda preferita in tutto il mondo e viene assaporata in modo diverso in ogni paese. Non c’è nulla di più familiare e rassicurante del gorgoglio del caffè che “sale” sul fornello di casa, mentre il suo delizioso aroma pervade il soggiorno. Johann Sebastian Bach amava il caffè (mai sentita la sua Cantata?) e anche Voltaire, Balzac e altre grandi menti. Si dice che Beethoven contasse pazientemente i sessanta chicchi necessari alla preparazione di ogni tazza, in modo che il suo caffè risultasse sempre della stessa forza.

A Lecce e provincia, da diversi anni, si gode d'estate la bevanda più desiderata dai salentini: il caffè in ghiaccio con latte di mandorla. Nelle ultime ore è nata sui social una polemica che si è infiammata con diversi botta e risposta tra gli utenti.

La domanda è la seguente: "Quello che si beve usualmente in città va chiamato caffè leccese o in ghiaccio?". Il botta e risposta è riguardato da una parte chi ritiene che l'aggettivo "leccese" non sia adeguato per attribuire un "marchio di fabbrica" al prodotto. Dall'altra parte chi crede che la fortunata bevanda sia l'idea di un avo della propria famiglia. 

Sulla polemica è intervenuto l'imprenditore leccese Antonio Quarta, amministratore unico della Quarta Caffè. Antonio ha tenuto a ricordare a tutti come sia stato suo nonno Antonio senior a creare la miscela perfetta caffè-ghiaccio e di conseguenza l’espressione “caffè alla leccese”, per marchiare l’abitudine tutta salentina di sorseggiare la bevanda più antica del mondo.

Quarta spiega: “Capisco che d’estate si provi a spostare il pensiero dalle cose serie ad argomenti ben più ameni, soprattutto in tempi pesanti come questi”, racconta l’imprenditore leccese, “ma ci sono delle verità consolidate che non possono essere in alcun modo seriamente confutate. E questa, si dà il caso, è una di quelle. Antonio senior, infatti, aveva una fabbrica del ghiaccio venduto a peso e - secondo quanto affermato attualmente dal nipote - avrebbe inventato la straordinaria alchimia tra il caldo aroma di caffè appena fatto e la frescura dell'acqua cristallizzata al punto giusto, con l’obiettivo di rendere quel mix tonificante, ma pure dissetante. Tutto questo, però, si differenzia del caffè in ghiaccio alla salentina che è un’elaborazione del caffè in ghiaccio con aggiunta di latte di mandorla o, a richiesta, soffiato".

locandina open day
locandina open day
"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"

💬 Commenti