header logo

In vista di della sfida di domani sera in Coppa Italia contro il Lecce, in casa Como ci saranno due possibili assenze: Iovine, che ha riportato una distorsione a una caviglia, e molto probabilmente anche Kone, un po’ più indietro di preparazione rispetto agli altri e dunque un po’ più affaticato. Le sue condizioni saranno valutate dopo l’allenamento di rifinitura.

Ma il Como che vedremo domani sera al “Via del Mare”, sarà una formazione più improntata sulle certezze già acquisite in passato o più alle novità? Moreno Longo, tecnico dei lombardi spiega: “Sono arrivati otto giocatori nuovi, ma non sono venuti qui per portare via il posto agli altri, non sono otto titolari certi. Però ci sono ruoli in cui ora davvero c’è scelta senza dover riadattare il nostro modo di giocare, quindi sono alternative reali. Che via via valuteremo”.

Longo prosegue: “Le partite che contano danno sempre indicazioni migliori, e sarà così anche questa volta. La Coppa Italia è una bellissima competizione, giocheremo in uno stadio di serie A contro una squadra che è già in palla, con giocatori forti e che ha già compiuto un passo importante riuscendo a mantenere la categoria. Sappiamo - si legge su La Provincia di Como - che è una prova impegnativa, e proprio per questo è particolarmente stimolante”.

Per quanto riguarda il mercato Longo afferma “Un trequartista sicuramente arriverà. Sarà Verdi? Dipende da tante cose, non solo da noi, di certo lui è un giocatore per cui la società si sta muovendo. Ma non è l’unico, ovviamente. Quello è l’unico ruolo in cui non abbiamo un’alternativa, c’è solo Chajia, quindi qualcuno lì arriverà. Al momento non possiamo comunque escludere che possano arrivare altri giocatori, come non possiamo essere certi che qualcuno non se ne vada. Dipende anche dalla volontà dei giocatori. Fortunatamente però non abbiamo problemi di lista, non dobbiamo mandare via nessuno”.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"