header logo

Sebbene la prima stagione nel Salento non sia stata da ricordare a causa di un infortunio alla caviglia che lo aveva costretto a fermarsi anzitempo concludendo il campionato prima del dovuto, non potremo dire lo stesso, fortunatamente, di quella da poco conclusasi nella quale Marin Pongracic è stato trascinatore, in campo e fuori, del suo Lecce conducendolo alla salvezza nel massimo campionato italiano. 

Corvino ci aveva visto lungo, tanto da riconfermarlo nonostante i problemi fisici che lo avevano attorniato per diverso tempo durante il primo periodo di permanenza in giallorosso.

Valore di mercato in aumento 

marin pongracic
Marin Pongracic 

La scorsa estate, come ricorderete, il club di via Colonnello Costadura aveva esercitato l'opzione di riscatto dal suo vecchio club di appartenenza (il Wolfsburg) per una cifra di poco inferiore ai 2 milioni di euro, puntando fortemente sulle sue qualità.

Fiducia ripagata. Marin è stato un valore aggiunto per tutti i suoi compagni, disputando una stagione degna del suo nome (che solo qualche anno addietro aveva calcato prestigiosi palcoscenici internazionali con la maglia del Borussia Dortmund in Champions League), rilanciandosi nuovamente ai livelli del suo calibro. 

Sì perché il difensore croato ha mostrato a tutti di essere un giocatore di caratura superiore, alternando nel corso della stagione grande talento e straordinaria qualità nella gestione del pallone e, allo stesso tempo, impeccabile tempismo e precisone nel recupero sugli avversari attraverso interventi degni di dota e spesso determinanti in partita. 

Anche il suo valore di mercato sembrerebbe essere in continua evoluzione: secondo la nota piattaforma online “Transfermarkt”, infatti, la sua quotazione sarebbe lievitata a una cifra complessiva pari a 7 milioni di euro.

Il futuro 

corvino e trinchera
Corvino e Trinchera 

È ancora molto presto per stabilire ciò che il futuro gli riserverà probabilmente molto dipenderà dall'Europeo che disputerà con la sua Croazia in Germania ma siamo sicuri che, in caso di offerte, il duo Corvino e Trincherà non farà sconti.

Il ragazzo ha dimostrato ampiamente di meritarsi il livello in cui si trova ora, lavorando sodo e progredendo di giorno in giorno. La speranza sarà, ovviamente, quella di vederlo il più a lungo possibile con addosso questi colori. Tutti siamo consapevoli della sua importanza. 

Nel frattempo il ragazzo si gode la prestigiosa convocazione in Nazionale, facendosi trovare pronto e cercando di fare la differenza anche per il suo Paese. 

 

 

Coppitelli all’Osijek? Dalla Croazia: ecco quando verrà annunciato il nuovo allenatore
Under 21, l'Italia prende quattro reti dall'Ucraina. Faticanti parte titolare, ma..