header logo

Il Lecce lavora senza sosta in vista del prossimo campionato. Adesso la rosa a disposizione di Roberto D’Aversa è un cantiere aperto.

All'inizio della nuova stagione mancano oltre tre settimane: il tempo c'è, ma nemmeno troppo perché domenica 20 agosto al “Via del Mare” arriva la Lazio di Sarri per l'esordio in campionato e nella formazione titolare giallorossa, oltre al punto interrogativo tra i pali, ci sono altre due ruoli, quello dei due centravanti (con Ceesay destinazione Arabia), da completare con alternative di un certo spessore.

SERVE IL NUMERO UNO

La priorità per D’Aversa è l'acquisto di un portiere titolare. Il Lecce ha scelto Falcone e aspetta che la Sampdoria allenti un po’ la pretesa economica per liberarlo. Per il momento il portiere è partito con i doriani per il ritiro e, anche se continua a mettere pressione per raggiungere in fretta Strefezza e compagni, dovrà avere un po' di pazienza.

COSA SERVE IN ATTACCO

D’Aversa ha anche bisogno di due centravanti per sostituire Colombo ed il Partente Ceesay. Corvino e Trinchera vorrebbero due punte pronte ad attaccare la profondità perché devono essere letali in contropiede. Servono due investimenti (di idee e non economicamente pesanti per le casse del club) e la cessione di Ceesay sarebbe l’apri pista per completare il reparto avanzato.

OCCHIO ALLA DIFESA

Mentre le fasce sono bloccate con Gendrey, Venuti, Gallo e Dorgu, la situazione al centro della difesa è in via di sviluppo. Il Lecce ha la sua coppia titolare, ovvero Pongracic-Baschirotto, però deve ancora delineare le seconde linee.

Vista la partenza di Romagnoli verso Frosinone, ad oggi sono presenti in Dermaku e Smajlovic. Il difensore albanese non sembra fornire garanzie fisiche dopo una stagione ai box, mentre il centrale svedese è inesperto. In seguito alla cessione di Romagnoli al Frosinone, molto probabilmente il Lecce comprerà due difensori centrali.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"