header logo

Nikola Krstovic ha parlato in conferenza stampa a poche ore da Udinese-Lecce, nona giornata di Serie A in programma lunedì alle ore 18:30. Nella giornata di domenica i giallorossi svolgeranno la rifinitura e partiranno per Udine. Quest'oggi il gruppo squadra si è allenato regolarmente ad Acaya e mister D'Aversa non ha potuto contare su Dermaku e Blin.

Krstovic

Nikola Krstovic commenta l'esperienza in Nazionale

Esperienza negativa per Krstovic durante l'ultima sosta. La qualificazione del Montenegro ad EURO 2024 è compromessa e il numero 9 del Lecce ha giocato contro la Serbia senza trovare la rete. 

"La prima partita, un'amichevole contro il Libano non l'ho giocata per preparare il big match con la Serbia. Purtroppo abbiamo perso. È stato emozionante tornare al Maracana per giocare con la mia Nazionale, dopo averci giocato con la Stella Rossa. Ora sono pronto a dare il massimo per il Lecce".

Nikola Krstovic su Udinese-Lecce

Testa al campionato: il Lecce tornerà in campo lunedì ad Udine. I giallorossi vantano 12 punti in classifica, mentre i bianconeri sono inaspettatamente al quartultimo posto in campionato. Che tipo di partita sarà?

"Una partita molto difficile. L'Udinese non è partito bene. Dobbiamo dare il massimo per vincere e ottenere i 3 punti. Spero ci siano tanti tifosi ad Udine, lo stadio pieno mi carica. Cercherò di dare il meglio migliorandomi giorno per giorno. Io dò il mio massimo ogni partita. La squadra cerca di migliorare ogni giorno".

Nikola Krstovic commenta il suo impatto in Serie A

Impatto devastante con la Serie A per Nikola Krstovic, che ha segnato 4 gol in 7 partite. Il classe 2000 non intende fermarsi, d'altronde è abituato a segnare: già in Slovacchia viaggiava su una media reti spaziale.

"L'impatto iniziale è stato facile, dato che ho trovato subito il gol. Dal secondo gol i difensori hanno già iniziato a trattarmi male. Posso solo dare il meglio di me per superare questa situazione. Ogni partita è dura. Ho avuto delle occasioni col Genoa e non ho segnato, ma fa niente. Continuo con la mia crescita. Voglio segnare ogni partita, ciò mi rende felice. Voglio aiutare la mia squadra a restare in Serie A. Sarebbe un sogno arrivare a 15 gol stagionali, ne mancano 11. L'ultima partita ero nervoso anche a causa dell'ammonizione che non c'era, ma non mi va di commentare le scelte arbitrali".

Udinese-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"