SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CONFERENZA COL SORRISO

Baroni: "Questi ragazzi sono stratosferici, ora pensiamo alla SPAL"

Scritto da Filippo Verri  | 
foto di Giulio Paliaga

Marco Baroni ha parlato in conferenza stampa dopo il successo sul campo della Ternana.

LA PARTITA - “Sapevamo le difficoltà di queste gare. Dopo il 2-0 abbiamo commesso una ingenuità su palla inattiva, loro sono una squadra pericolosa negli ultimi 30 metri. Siamo stati bravi a tenere botta e nella gestione della palla. Venivamo da una gara importante col Frosinone, posso solo dire bravi a questi ragazzi, sono stratosferici.”

TERNANA - “Il presidente è stato molto bravo, è venuto a salutarci. Gli ho detto che è un campionato ancora tutto aperto. La Ternana veniva da dei risultati importanti, la gestione di queste partite ravvicinate è complicata.”

ATTEGGIAMENTO - “Il Lecce spesso ha fatto gioco su ritmo e dominio della squadra ma oggi abbiamo saputo gestire i momenti. Loro hanno alzato molto i terzini e noi facevamo una difesa di posizione che non sappiamo fare, di solito siamo più aggressivi. Ho detto alla squadra che non dobbiamo avere paura di non vincerla. Abbiamo già messo alle spalle questo risultato, adesso c'è da recuperare e pensare alla SPAL.”

SODDISFAZIONE - “Noi siamo contenti, io temevo questa partita. Qualche giornalista a Lecce mi diceva che la Ternana non aveva nulla da chiedere ma non era così. Ci tengo al gol di Ragusa, è un ragazzo a cui mancava un po' di condizione di gara. Abbiamo portato a doppia cifra due attaccanti e Di Mariano lo abbiamo perso per tanto tempo. Noi lavoriamo su questo sistema dove gli attaccanti esterni devono far gol. Coda è molto bravo non solo alla finalizzazione ma anche alla manovra.”

OBIETTIVI - “Non siamo partiti per andare su direttamente, bensì fare un campionato importante. Abbiamo tanti giovani cresciuti in maniera eccezionale. Io ho un gruppo partecipa che lavora e ti chiede di lavorare. Siamo riusciti ad accelerare la crescita della squadra attraverso la crescita dei singoli.


💬 Commenti