SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA SCHEDA

Determinazione e cattiveria agonistica: ecco chi è Jasper Samooja

Scritto da Patrizio Negro  | 

Proprio questa mattina, il Lecce ha ufficializzato l’acquisizione a titolo temporaneo ma con diritto di riscatto di Jasper Samooja, giovanissimo portiere classe 2003 proveniente dalla squadra B dell’FC Honka, società militante nel massimo campionato calcistico finlandese.

La sua carriera comincia nella stagione 2018/2019, quando raccoglie una manciata di convocazioni nella selezione Under 19 del suo team. L’anno successivo, invece, dopo una presenza in campionato, viene promosso alla compagine B dell’Honka e nel 2020/2021, invece, riesce a debuttare e ad inanellare 4 presenze (con tre clean sheet e solo due gol subiti). Nell’annata sportiva appena iniziata, invece, ha raccolto 4 caps mantenendo inviolata la sua porta per ben 360 minuti su 360. In tutti i match disputati ha tenuto sulle spalle, curiosamente, il numero 60.

Se le statistiche consultabili su di lui non sono tantissime, non si può dire – fortunatamente – altrettanto dei video disponibili su di lui: Samooja infatti ha un intero canale Youtube di sua proprietà, dove mostra dei frammenti del suo gioco e dei suoi allenamenti e dove si può constatare come sia un portiere che ama giocare fuori dai pali, abile con la palla fra i piedi e capace di chiudere bene lo specchio della porta grazie alle sue leve lunghissime.

L’identikit che Football Manager fornisce di Jasper Samooja parla di un estremo difensore di 193 centimetri e con un peso forma di 78 chili, considerato una interessante giovane promessa. Dotato di una personalità molto determinata, ha una enorme capacità potenziale per la quale potrebbe crescere molto in futuro (passando dall’attuale abilità di 30/100 a quella di 48/100, senza che siano ovviamente preclusi ulteriori miglioramenti). E’ un portiere dall’ottima abnegazione ed ha un’aggressività (ovviamente sportiva) di prim’ordine. Purtroppo, è abile a giocare solo con un piede (il destro), ma tutto sommato non è un limite particolarmente rilevante, visto il ruolo ricoperto.

Per quanto riguarda la valutazione dei suoi parametri, possiamo dire che le migliori caratteristiche di Samooja sono l’elevazione, la presa, il lavoro sulle palle alte e i riflessi. Deve lavorare molto sui rinvii e sulle uscite, ma può dire la sua nell’uno contro uno e sulle respinte di pugno. Il carisma non eccelso non lo rende molto autoritario in area e quindi fatica un po' nella comunicazione con i compagni di reparto. E’ però freddo nelle decisioni ed ha una buona agilità nei movimenti.

Gli attributi di Jasper Samooja secondo Football Manager

 

Samooja è un elemento di incoraggiante avvenire. Staremo a vedere se l’ambiente leccese lo renderà una certezza per il futuro. I primi segnali, assieme alla presenza in squadra di altri suoi compatrioti che sicuramente gli faciliteranno l'iter di ambientamento, sembrano davvero indurre all’ottimismo.

Tervetuloa ya hyvää työtä, Jasper!