header logo

Non ha trovato spazio in prima squadra ma Giacomo Faticanti sa bene come prendersi l'Italia U20. Nella gara giocata nel pomeriggio contro il Portogallo, il centrocampista giallorosso è tornato al gol regalando il primo vantaggio del match alla squadra allenata da Bollini. 

Italia-Portogallo torna a giocarsi dopo l'Europeo U19 giocato a Malta nello scorso Luglio e nel quale lo stesso Faticanti era capitano. La gara, che si è giocata al Ricci di Sassuolo, era la quinta sfida Elité League U20, l'ultima pensando all'anno solare 2023. La squadra che oggi si è presentata al cospetto dei portoghesi, vedeva in lista giocatori come i portieri Mastrantonio e Palmisani, i difensori Dellavalle, Missori e Regonesi, i centrocampisti Amatucci, Faticanti, Hasa e Pisilli e l'attaccante D'Andrea, tutti ragazzi reduci dall'avventura estiva.

Il gol di Giacomo Faticanti

Il gol del capitano azzurro non è altro che l'emblema della squadra allenata dall'ex allenatore del Lecce della Serie C Alberto Bollini: pressing alto e gioco che tenta di limitare le giocate avversarie. 

Al minuto 32, gli azzurrini recuperano palla nella trequarti avversaria grazie al pressing alto e trovano la rete del vantaggio con una forte conclusione del calciatore allenato da Coppitelli in Primavera che trova però anche una fortunata deviazione. 

Il portogallo poi troverà 8 minuti più tardi il gol del pareggio e la partita del centrocampista giallorosso finirà proprio sull'1-1. Al 60esimo infatti Bollini lo tira fuori per Amatucci, e non parteciperà dunque all'arrembaggio finale che regalerà alla squadra azzurra un calcio di rigore del minuto 87 che riporterà in vantaggio l'Italia per il definitivo 2-1. Il gol, che regalerà la quarta vittoria consecutiva, non è però frutto del rigore calciato da Hasa, poiché è stato parato dal portiere Fernandes, ma della successiva ribattuta. 

 

Verona-Lecce, Live Reaction di Pianetalecce al Pipa di Muro Leccese
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita