header logo

Lecce, 16 ottobre 2023 – In vista dello sciopero nazionale dei giornalai, previsto per il 21 novembre, le edicole del centro storico di Lecce resteranno aperte eccezionalmente fino a tarda notte. L’iniziativa, denominata “Notte delle edicole”, è promossa dal Sindacato nazionale giornalai d’Italia (Sinagi), aderente alla Slc Cgil. Domani, martedì 17 ottobre, gli edicolanti della provincia si riuniranno in piazza Sant’Oronzo alle ore 20 per un sit-in di protesta. “La filiera editoriale è in crisi e richiede una svolta urgente e un cambio di rotta, soprattutto di fronte all’indifferenza degli editori verso i problemi della rete dedicata”, dichiarano Paolo De Blasi, segretario del Sinagi Lecce, e Monia Rosato, segretaria generale della Slc Cgil Lecce.

Le rivendicazioni

Il Sinagi ha presentato una piattaforma ricca e rivendicativa per garantire un futuro alla categoria dei giornalai, intervenendo sulla filiera editoriale e sollecitando il Governo e il Parlamento. Il sindacato richiede al sistema editoriale il rinnovo dell’accordo nazionale, scaduto da oltre vent’anni, l’adeguamento degli agii e la regolamentazione delle modalità di consegna e resa, contrastando l’abuso di posizione dominante da parte dei diversi soggetti della filiera a danno degli edicolanti.

Al Governo e al Parlamento il sindacato propone misure strutturali: credito d’imposta; bonus per il sostegno a un’editoria diffusa su tutto il territorio nazionale; il riconoscimento del lavoro in edicola come lavoro usurante; una nuova rottamazione delle licenze con accompagnamento alla pensione dei giornalai (sul modello dell’anticipo di pensione ottenuto dalle aziende editoriali); l’agevolazione del cambio della destinazione d’uso dei chioschi, per consentire alle edicole di diversificare la propria attività e offrire una prospettiva certa alla propria famiglia.

Le iniziative

Per sostenere queste richieste, domani si terrà in tutta Italia la “Notte delle edicole”, mentre il 21 novembre 2023, con le edicole chiuse, ci sarà una manifestazione nazionale vicino al Parlamento, per chiedere il confronto con il Governo, i partiti politici, gli editori e i distributori nazionali e locali. A Lecce, Sinagi e Slc hanno organizzato un’azione simbolica: domani notte le edicole del centro storico resteranno aperte: “Invitiamo gli amministratori pubblici, i cittadini e le testate giornalistiche a dimostrarci la loro solidarietà, per riaffermare il ruolo di servizio essenziale svolto dalle edicole”.

Udinese-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"