header logo

La squadra granata accoglie con piacere un volto noto. Hdl Nardò Basket annuncia il ritorno di Elhadji Thioune, pivot senegalese con formazione italiana, nato il 14 luglio 2001, alto 209 cm e pesante 105 kg. Thioune, che ha già giocato a Nardò nella stagione di A2 2021/2022, è tornato ad aprile 2022 e ha partecipato alle ultime due partite della stagione regolare, alla fase a “orologio” e alle sfide playout con Capo d’Orlando, totalizzando 10 presenze e una media di 4,6 punti. 

Il coach Dalmonte si aspetta da Thioune, nativo di Dakar, non solo una presenza fisica sotto canestro, ma anche un contributo in termini di mobilità e versatilità. Thioune rappresenta un importante rinforzo per il reparto lunghi del roster 2024/2025, portando con sé punti e rimbalzi. Inoltre, avrà l’opportunità di continuare il suo sviluppo personale lavorando quotidianamente al fianco di un veterano come il capitano Iannuzzi, suo collega di reparto.

Le sue prime parole:

Sono molto contento della chiamata della società e di coach Dalmonte è sempre un piacere tornare a Nardò, dove sono stato benissimo due anni fa. Per la prossima stagione farò del mio meglio, tutto quello che servirà per dare una mano alla squadra. Sarà una stagione di crescita, anche dal punto di vista personale. 

Thioune ha mosso i suoi primi passi nel mondo del basket in Senegal, prima di trasferirsi a Brescia nel 2016 per partecipare ai campionati giovanili con la Leonessa Basket. Nel 2019 ha fatto il suo debutto in serie C con la Virtus Brescia, per poi passare alla A2 l’anno successivo indossando la maglia della Stella Azzurra Roma. La sua evoluzione è proseguita a Fabriano e successivamente a Nardò. Ha poi accumulato ulteriori esperienze a Mantova e Chieti, sempre in A2, e l’anno scorso ha giocato prima a Taranto e poi a Roseto in serie B.

Il commento di Matteo Malaventura, il direttore sportivo:

Affianchiamo a Iannuzzi un ragazzo giovane, con un stazza importante, che con la sua grande voglia di migliorarsi contribuirà a far crescere il valore della squadra. 

Il coach Dalmonte:

Sono soddisfatto e motivato per la firma di Elhadji soddisfatto perché il suo atletismo ci offre una alternativa a Iannuzzi, motivato per supportarlo ed accompagnarlo nella sua crescita personale. Molto bene. 


 

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Casamassella si prepara a "La Romanza dell'Ulivo" con Beatrice Rana

💬 Commenti