header logo

Questa mattina presso il dipartimento di Scienze Giuridiche, si è svolta la presentazione del libro “Le minacce dello sport moderno” di Jacopo Tognon, avvocato cassazionista ed ex vice presidente della Lega Pro dal 2018 al 2021.

L’incontro, inserito nel calendario degli eventi del modulo “Jean MonnetEuSportRoL in collaborazione con corso di laurea di “Diritto e Management dello Sport” ed il “Centro studi di diritto Sportivo Vittorio Mormando”, ha avuto la presenza di illustri docenti che hanno dialogato con l’autore del testo.

Presenti, infatti, il professor Luigi Melica (Direttore del Dipartimento di Scienze Giuridiche), il professor Attilio Pisanò (Presidente del CdL in Diritto e Management dello Sport) e il professor Stefano Polidori (Presidente del CdlM in Giurisprudenza). In remoto, da Roma, ha dialogato con l’autore il professor Mario Luigi Torsello (Presidente della Corte Federale d’Appello FIGC).

Il testo, nelle intenzioni dell’autore, non ha la pretesa di fornire soluzioni ma di creare l’occasione per riflettere con consapevolezza sul fatto che solo la conoscenza approfondita di tali temi (come la lotta alla discriminazione, al doping, al match flixing e alla violenza nello sport) costituisce un fondamentale punto di partenza per uno sport più leale, inclusivo e pulito. 

L’autore spiega il perché comprare il suo libro: “Credo che ci sia un gap di informazione. Non abbiamo perfettamente l’idea di quali possano essere le vere minacce dello sport. E’ un libro aperto a tutti e non a tecnici, penso possa essere il giusto mezzo per arricchirsi culturalmente sugli argomenti trattati. Quanto è importante il corso di laurea in Diritto e Management dello Sport? E’ una sorta di unicum in Italia, creato da una grandissima idea del professore Luigi Melica che consente di formare professionisti futuri con la conoscenza solida delle basi per entrare nel mondo dello sport. Non è un corso di laurea che inizia e poi finisce, ma è un corso che apre molte strade nel mondo del lavoro. Lo sport non è solo campo, ma anche scrivania. Il mondo dello sport ha bisogno di manager”.

Olympiakos-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"