header logo

Torna a parlare Nikola Maksimovic.
Il difensore centrale serbo, attualmente svincolato, in estate è stato ad un passo dal Lecce.
La trattativa, tuttavia, in maniera sorprendente non si chiuse positivamente. 
Ecco i retroscena spiegati dall'ex Genoa a TMW:

Lo scorso 1° agosto Corvino disse: "Per il Lecce Maksimovic poteva essere un'opportunità straordinaria". Perché non è andata?
"Su questa dichiarazione devo dire la mia..."

Prego
"Sono stato a Milano con Corvino, siamo stati a cena insieme: eravamo io, lui e Fali Ramadani e mi disse che poteva prendermi solo in prestito. Io in quel momento ero ancora sotto contratto col Genoa e gli dissi che ci avrei pensato qualche giorno. Mentre rientravamo in albergo, Ramadani mi disse che col contributo del Genoa sarei riuscito a strappare un buon accordo. Però poi per l'ennesima volta le cose non sono andare come aveva detto lui e io non avevo la situazione chiara col Genoa, non volevo trasferirmi solo in prestito a Lecce perché voleva dire spostare tutta la famiglia per 7-8 mesi e in quel momento mia moglie era anche incinta del quarto figlio. Quindi gli dissi: 'Se devo andare a Lecce voglio andarci per almeno tre anni'. Che erano poi gli anni di contratto rimanenti al Genoa, Ma loro non potevano permettersi quel contratto".

Ti voleva anche la Stella Rossa
"Sì. La scorsa estate mi hanno chiamato 10 volte, venni anche a Belgrado per parlare con l'allora allenatore della Stella Rossa Dejan Stankovic. Però in quel momento non potevo fare una risoluzione col Genoa, ho trovato un accordo solo il 29 agosto. Inoltre se fossi tornato in prestito in Serbia per un solo anno avrei perso la possibilità di prendere il passaporto italiano. Io ero da 9 anni in Italia e al decimo avrei ottenuto il passaporto, non ero convinto... Sai, quando sbagli una volta inizia ad andare tutto giù e in quel momento non è facile riprendersi. Spero che adesso le cose possano migliorare".

Ora come stai?
"Sto bene, mi sto allenando in Serbia e sono in attesa. Ricevo ogni giorno chiamate dalla Cina, qualcosa dalla MLS, ma io vorrei rientrare in Italia, anche una squadra di Serie B che punta a tornare in Serie A. E vorrei iniziare con la nuova squadra già dal ritiro: ho riposato tantissimo, anche troppo".

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"