header logo

Andrea Ferrante, responsabile dell’area comunicazione dell’Unione Sportiva Lecce da oltre 20 anni, è stato ospite di Piazza Giallorossa.

Ferrante sul suo percorso nel Lecce

“Ho iniziato a lavorare nell’Unione Sportiva Lecce quando si usava ancora il fax per fare un comunicato stampa; ogni tanto mi fermo e penso a come sia cambiato in vent’anni il mondo della comunicazione, anzi non solo della comunicazione ma tutto il mondo: ora con un WhatsApp raggiungi tutti. All’epoca se c’era un comunicato da fare dovevo andare in Via Templari e inviare fax. In vent’anni non è cambiato solo il modo di lavorare ma è cambiato il mondo”.

Il Lecce mette nel mirino il Verona

Giusto quello che dice il direttore Corvino: se ci fosse stato subito l’impegno agonistico uno avrebbe voltato prima pagina, mentre questa sosta diluisce il tempo. Il mister avrà tutti i calciatori a disposizione da giovedì perché rientreranno tra il pomeriggio e la sera di mercoledì”.

Un bilancio sull'inizio di stagione del Lecce

Lecce

“Il Lecce sta dimostrando di saperci stare in questo campionato; resta il rimpianto per queste due ultime partite, ma bisogna sempre tenere a mente quello che è l’obiettivo, cioè la salvezza. Se dovesse arrivare prima tanto di guadagnato, ma l’obiettivo è quello e bisogna lavorare partita per partita per raggiungerlo. Il bilancio fino a questo momento è positivo”.

Ferrante sul valore del gruppo del Lecce

Anche lo scorso anno il gruppo era un’arma in più. Quest’anno è lo stesso gruppo: è compatto. Il fatto che ci siano calciatori di nazionalità diverse teoricamente potrebbe non facilitare questo processo, ma alle spalle c'è la bravura della società, dall’altro dell’allenatore e di tutto lo staff. Il gruppo è compatto: viene prima il noi e poi l’io”.

Verona-Lecce, Live Reaction di Pianetalecce al Pipa di Muro Leccese
Scommesse, “betting partner” in Serie A: un fenomeno in crescita