SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
LA STORIA

Vincere lunedì non sarebbe stato da Lecce: ecco perché

Scritto da Andrea Sperti  | 

“Nella buona e nella cattiva sorte”, questa frase si pronuncia quando ci si sposa ma, in realtà, dovrebbero scandirla anche i tifosi del Lecce, il giorno in cui decidono di avvicinarsi alle sorti di questa pazza squadra.

Lunedì i giallorossi hanno perso contro la Reggina, complicandosi con le proprie mani un cammino che apparentemente sembrava in discesa e che, in effetti, sarebbe stato davvero così se la truppa di Baroni avesse ottenuto i 3 punti al Granillo.

Chi tifa Lecce, però, con il tempo ha imparato a mettere da parte in fretta l’angoscia per una sconfitta ed a catapultarsi subito con la testa al match successivo anche perché, come proveremo a spiegarvi oggi, i giallorossi sono abituati a cadere nel finale di stagione, pure in quelle annate che si concludono con la classica festa in Piazza Sant’Oronzo.

Oggi, quindi, vi ricorderemo le sconfitte più dolorose che la formazione salentina ha subito nelle ultime giornate negli ultimi 20 anni. Il nostro scopo non è quello di angosciarvi ulteriormente ma solo di ricordarvi che spesso questa squadra è caduta anche quando non poteva permetterselo, eppure poi si è sempre rialzata. 

Stagione 2002/2003 

Il primo ricordo risale all’annata di Serie B vissuta con Delio Rossi in panchina. Quel Lecce ha perso alla 34esima giornata in casa dell’Ascoli, ma è riuscito comunque ad ottenere la promozione in massima serie, grazie ad un filotto di 3 vittorie nelle ultime 3 sfide, esattamente come dovrebbe fare adesso la squadra di Baroni. In quell’occasione i giallorossi hanno battuto Ancona, Cosenza e Palermo.

Stagione 2007/2008

La sconfitta in casa nel derby contro il Bari guidato da Antonio Conte rappresenta una delle pagine più dolorose della storia recente del Lecce. I giallorossi, a causa di quella debacle, sono stati poi costretti a giocare i playoff, sebbene siano riusciti a conquistare la Serie A ritrovando serenità ed energie negli spareggi contro Pisa ed Albinoleffe.

Stagione 2009/2010

Il Lecce di De Canio alla terzultima giornata aveva la possibilità di festeggiare ma è caduto in casa contro il Cesena. A dir la verità, i giallorossi sono anche passati in vantaggio nel primo tempo, ma una doppietta di Malonga in un solo minuto ha sconvolto la partita e spento gli entusiasmi di un Via Del Mare pieno e caloroso. Anche in quell’occasione i salentini sono riusciti in ogni caso a conquistare la promozione, vincendo per la prima volta nella loro storia il campionato cadetto. 

Stagione 2010/2011

Il Lecce di De Canio il primo maggio del 2011 ha perso in casa del Chievo, alla quartultima giornata di campionato. Dopo quella sconfitta sembrava davvero tutto perso, ma i giallorossi nel match successivo hanno battuto in casa il Napoli e poi vinto il derby in quel di Bari, ottenendo una meritata salvezza sul campo, che successivamente è stata cancellata dai tribunali. 

Stagione 2017/2018 

I giallorossi di Liverani, dopo un campionato passato in vetta, nella parte finale della stagione hanno rischiato di compromettere tutto quanto, pareggiando in casa contro Andria e Siracusa e perdendo sul campo della Casertana. Dopo la sfida contro i siciliani c’è stata una forte contestazione da parte della tifoseria giallorossa, ma quel gruppo è riuscito ad isolarsi ed a vincere consecutivamente le altre tre sfide contro Reggina, Fondi e Paganese, conquistando la promozione con un turno d’anticipo.

Stagione 2018/2019

In Serie B il Lecce ha rappresentato una vera e propria mina vagante in quella stagione, capace di sconvolgere gli equilibri di quel campionato. I giallorossi, però, sono caduti in due occasioni sebbene sembrassero vicini al traguardo. A sei giornate dalla fine hanno perso contro la Cremonese, mentre alla penultima hanno sprecato un incredibile match point contro un Padova già praticamente retrocesso. In ogni caso nell’ultima giornata Mancosu e compagni hanno battuto lo Spezia e festeggiato la Serie A. 

In tante altre occasioni, comprese le sconfitte contro Cittadella e Monza dello scorso anno, le cadute hanno annunciato l’inizio della fine, con la squadra giallorossa che non è più riuscita a riprendersi dopo una sconfitta.

Quello di Reggio è uno schiaffo bello pesante ma un grande gruppo si vede proprio in questi momenti e questa squadra ha dimostrato di saper lottare per rendere fiera la sua gente. 


💬 Commenti