header logo

Allo stadio Arechi di Salerno finisce 1-1 la sfida tra la Salernitana e l'Udinese con i friulani che smuovono la classifica e i ragazzi di Paulo Sosa al 2° pareggio consecutivo.

Dopo un primo tempo in cui l'unica vera occasione è rappresentata da una deviazione verso la propria porta di Pirola respinta alla grande da Ochoa, all'Arechi succede tutto nella ripresa. L'Udinese prima sfiora il vantaggio con Thauvin e poi, al 57', trova l'1-0 con Samardzic, che dopo un'estate al centro del mercato, trova il suo primo centro in campionato con un diagonale di prima sulla sponda aerea di Lucca. La Salernitana reagisce e al 72' trova il pareggio con Dia, che raccoglie l'imbucata di Candreva e batte Silvestri sul primo palo, firmando il primo gol stagionale. Nel finale i padroni di casa provano anche a vincerla, ma il portiere bianconero salva prima su Martegani e poi su Candreva.


Secondo pareggio in altrettante partite per la Salernitana, prossimo avversario del Lecce, che dopo il punto guadagnato a Roma replica in casa contro l'Udinese e sale a quota 2 in classifica. Ancora decisivo, come all'Olimpico, Antonio Candreva, autore dell'assist per Dia. Primo punto in campionato, invece, per l'Udinese, che dopo lo 0-3 rimediato contro la Juventus muova la sua classifica, ritrovandosi in compagnia di Roma, Bologna e Torino, in attesa della partita del Cagliari, impegnata stasera contro l'Inter.

"Sono contento della prestazione, volevamo venire qui a Salerno per fare una partita diversa rispetto a quella contro la Juve. Per settanta minuti ho visto una sola squadra in campo fare pressing e giocare con ordine. Siamo passati in vantaggio meritatamente, poi nel finale abbiamo sofferto per merito degli avversari. Ho provato a mettere due quinti, ma ci siamo un pochino troppo abbassati. Sul gol dovevamo scappare su quella palla filtrante". Queste le parole di Andrea Sottil, allenatore dell'Udinese, ai microfoni di Dazn, dopo il pareggio per 1-1 contro la Salernitana.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"