header logo

Tragedia della solitudine a Calimera un paese in provincia di Lecce. Un’anziana signora è stata trovata esanime in casa. A scoprire il tutto sono stati i familiari della signora, Maria Rita Giammarruco, 80enne ex insegnate di una scuola materna in paese, che erano passati a farle visita nella sua casa di via Pisanelli.

Una volta giunti a casa la orrenda scoperta. La 80enne pare fosse scomparsa da giorni, perlomeno da sabato scorso quando era stata notata in giro per le strade del paese. Le esequie si sono svolte nella giornata di ieri.

Dramma della solitudine, lo scorso marzo una 90enne trovata esanime in casa. Era morta da giorni

Ma il caso della signora di Calimera non è l’unico. Lo scorso marzo, infatti, a Lecce un'anziana è stata trovata morta in casa. Era deceduta da giorni.

I vigili del fuoco erano intervenuti attorno alle 13.50 in via Gabriele D’Annunzio, nel quartiere Santa Rosa e a pochi passi da piazza Ariosto, per un intervento di soccorso ad una persona. Da giornate non si possedevano più notizie della donna di 90 anni che abitava in un’abitazione della zona. I vigili del fuoco entrati nell’appartamento hanno ritrovato il corpo senza vita dell'anziana. Il personale del 118 ne ha accertato il decesso dell’anziana, che sarebbe avvenuto nei giorni precedenti al ritrovamento.

Assistenza domiciliare anziani a Lecce: cosa fare

Il cittadino anziano (ultrasessantacinquenne) può richiedere il servizio di assistenza per bisogni di tipo socio-assistenziale che comprende prestazioni di:

  1. servizio pasti a domicilio (affidamento esterno);
  2. accompagnamento presso strutture territoriali;
  3. servizio lavanderia (affidamento esterno): ritiro, lavaggio e stiratura di indumenti personali con riconsegna a domicilio.

COME
Il cittadino può richiedere il servizio indicando le proprie generalità e l’ubicazione esatta della propria abitazione al fine di permettere all’assistente sociale dell’area di competenza la relativa valutazione.

Il cittadino ultrasessantacinquenne può invece rivolgersi direttamente presso la PUA (porta unica di accesso) sita presso il distretto Socio Sanitario, Ospedale Vito Fazzi,  P.tta Bottazzi- Lecce per quanto concerne:

  • aiuto e cura della persona (igiene personale);
  • aiuto e supporto alla persona per la gestione della casa (pulizia ambienti, spesa, commissioni esterne, contatti con il medico di base per prescrizioni).

Alla domanda dovranno essere allegati:

  • modello ISEE (reperibile presso qualsiasi C.A.F.);
  • verbale di riconoscimento d'invalidità civile ed eventuale certificato medico attestante lo stato di salute;
  • autocertificazione attestante i redditi esenti da IRPEF e la composizione del nucleo familiare.

La documentazione deve essere consegnata presso l'Ufficio Protocollo del Comune di Lecce in via Francesco Rubichi, 16.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"