Blackout su due gare di A, DAZN accusa Sky: ecco perché

Scritto da Andrea Sperti  | 

Secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Stampa, DAZN, per il blackout di ieri che non ha permesso a tantissimi abbonati di vedere Inter-Cagliari e Verona-Lazio, accusa la proprietà di Sky.

Il partner esterno responsabile del disservizio, infatti, si chiama Comcast Technology Solutions, un'azienda del gruppo americano che da tre anni controlla Sky. Ovviamente il danno di immagine per DAZN è rilevante, visto che l’azienda ha appena acquisito i diritti tv della Serie A per il prossimo triennio.

Adesso DAZN chiede il risarcimento danni e si dichiara pronta a fare a meno di Comcast, con il partner ideale che, a detta degli azienda inglese, sarebbe Tim. Gli interessi economici dietro questa “guerra” sono tantissimi ma alla fine a perdere sono solo i tifosi, che ieri non hanno potuto assistere a due partite del massimo campionato italiano. E di questi tempi, con gli stadi chiusi, è davvero un bel danno.


💬 Commenti