SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
CHE SERATA

2 anni fa Calderoni faceva venire giù San Siro

Scritto da Andrea Sperti  | 

“Un gol, un gol, dai Lecce facci un gol, è la Nord che te lo chiede forza Lecce facci un gol”. Siamo al minuto 92 di un Milan-Lecce combattuto ed equilibrato come poche altre volte. I 50 mila di San Siro fischiano ogni passaggio della formazione giallorossa e Stefano Pioli, nuovo tecnico alla prima con i rossoneri, assapora già il gusto dolce della vittoria.

Jacopo Petriccione lavora un pallone al limite dell’area, con la coda dell’occhio vede Calderoni e lo serve con un passaggio semplice ma corretto. L’ex esterno giallorosso guarda la porta, sente l’avversario avvicinarsi e scarica una botta terrificante, con il pallone che bacia il palo e si insacca alle spalle dell’incolpevole Donnarumma.

Il settore ospiti dello stadio San Siro esplode e nei 10 minuti successivi monopolizza il tifo, cantando a squarciagola tutta la sua gioia per quel risultato raggiunto nel finale. Il Lecce di Liverani pareggia una partita incredibile, giocando un calcio propositivo senza arrendersi al doppio vantaggio rossonero. 

In quel match, infatti, al vantaggio inizia di Calhanoglu ha risposto Babacar direttamente su calcio di rigore, mentre al secondo gol di Piatek ha replicato come detto Calderoni.

2 anni fa vivevamo una notte indimenticabile. Era prima del Covid, si poteva andare in trasferta in gran numero ed il tifo organizzato si faceva sentire in maniera incredibile. Adesso che stiamo per tornare alla normalità ci mancano serate del genere ed anche per questo dobbiamo spingere con tutte le nostre forze questa squadra nuovamente in Serie A