header logo

Pochi minuti fa Saverio Sticchi Damiani, presidente del Lecce, ha presentato il progetto per il nuovo centro sportivo dell'Unione Sportiva Lecce. Ecco di seguito le sue parole nella splendida location di Martignano: 

Ringrazio tutti per questa accoglienza meravigliosa e per tutto questo calore. In questo momento, mentre siamo qui a celebrare questo matrimonio tra l’Unione Sportiva Lecce ed il comune di Martignano, abbiamo lanciato sui nostri social un messaggio chiaro: questa sera abbiamo raggiunto un primo appuntamento con la storia di questa società. 

Il Lecce non aveva mai avuto un centro sportivo di proprietà e per noi si tratta di un traguardo gigantesco.

Grazie al lavoro di tutti 

Quandio io e Corvino ci siamo incontrati per la prima volta non abbiamo parlato soltanto di risultati sportivi ma anche di un sogno comune e quel sogno era proprio il centro sportivo. 

Costruire un centro sportivo di proprietà testimonia che la società sta bene, perché questa può permettersi il lusso di fare un passo del genere. Noi godiamo di buona salute e lo dico da presidente. 

Il club in questi 5 anni è cresciuto tanto grazie alla gestione amministrativa e tecnica del club. In questi giorni abbiamo visto il nostro Hjulmand distinguersi alla grande ad Euro 2024 e pensate che un pezzo dei proventi di Hjulmand finiranno in questo centro sportivo. 

Sticchi Damiani

Compagni di viaggio illuminati 

Partendo da questo pilastro ho avuto compagni di viaggio illuminati. Non posso non citare il nostro direttore generale Mercadante, che ha creduto tanto in questo progetto, così come non posso non citare il nostro amministratore Mencucci, che grazie alla buona gestione dei conti ci ha permesso di effettuare questa opera. 

E poi come compagno di viaggio parlo anche dell’avvocato Zinnari, e poi  l’architetto che abbiamo scelto, toscano ma grande tifoso del Lecce. In questo viaggio abbiamo conosciuto un’amministrazione illuminata. Anche nel passaggio dai due sindaci devo dire che entrambi si sono dimostrati appassionati fin da subito a questo progetto. 

Un centro sportivo all’avanguardia 

Noi, tra l’altro, vogliamo realizzare un centro sportivo all’avanguardia, del quale si parli in tutta Italia. Sarà il nostro fiore all'occhiello. Sotto Napoli in Serie A c’è solo il Lecce e noi come rispondiamo? Costruendo un centro sportivo di proprietà, dando un messaggio potente a tutti. 

Perché Martignano

La scelta di Martignano non deriva dal fatto che non c’erano altre possibilità perché vi assicuro che tutto il Salento voleva ospitare il nostro centro sportivo. Noi abbiamo scelto questo posto perché queste persone ci hanno fatto amare questo territorio e volevamo stare al centro del Salento, al centro della Grecia salentina ed io sono orgoglioso di questo. 

Il Lecce è la squadra di tutto il Salento, allo stadio la presenza dei tifosi della provincia rappresenta una maggioranza. 

locandina open day
locandina open day
Il Lecce di Luca Gotti: la possibile formazione da sogno aspettando il mercato
Perchè il Lecce non tratta Nzola con la Fiorentina? C'è un motivo

💬 Commenti