header logo

Antonino Viola fa parte della Rosa a disposizione di Roberto D'Aversa in ritiro a Folgarìa, ma siamo pronti a scommettere che l'estremo difensore classe 2003 sia solo di passaggio. 

Il portiere nativo di Palermo è stato protagonista nelle ultime due stagioni delle porte di Molfetta e Nardò. In entrambe le esperienze ha giocato con continuità collezionando 12 clean sheet su 37 partite a Molfetta e 19 clean sheet su 38 gare giocate a Nardò. Non male per un ragazzo alle prime esperienze dopo quella della Primavera del Lecce. 

Dove giocherà Antonino Viola nella stagione 2023/24?

I supporter del Nardò se lo staranno chiedendo: dove giocherà Viola il prossimo anno? La risposta al momento è complessa poiché dipenderà probabilmente dalla categoria in cui giocheranno i granata il prossimo anno. Come abbiamo scritto ieri, il Nardò ha rinunciato al ripescaggio in Serie C, e questo al momento sembrerebbe essere l'ostacolo principale al ritorno di Viola in maglia granata. 

Il Lecce infatti vorrebbe vedere come se la cava l'estremo difensore tra i pali di un club che milita in Serie C e per questo motivo starebbe attendendo l'evoluzione della vicenda. 

L'esperienza di Antonino Viola con la maglia del Lecce

Antonino Viola ha fatto parte della Primavera 2 nelle stagioni 19/20 e 20/21 quelle che sono coincise con il ritorno tra i cadetti della prima squadra. La Berretti si è dovuta reinventare Primavera e così alcuni di quei ragazzi sono rimasti a disposizione di Sebastiano Siviglia prima e Vito Grieco poi. 

Viola però era chiuso nella prima stagione da Petrarca e Sava e nella seconda stagione da Borbei, dunque è riuscito a collezionare solo una presenza con Siviglia in campionato e con Grieco 5 in campionato e 2 in Coppa.

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"