header logo

Saverio Sticchi Damiani, presidente dell’Unione Sportiva Lecce, ha parlato ai microfoni Rai, raccontando le sue emozioni per l’anno appena vissuto ed i suoi obiettivi per il 2024:

Anno speciale 

Il 2023 ha regalato parecchie gioie alla società ed ai tifosi salentini:

Un anno che definirei da podio nei 115 anni di storia del Lecce, credo che entra nella storia del club come uno degli anni migliori. Un Lecce che continua il suo percorso di crescita, sia dal punto di vista tecnico sia da quello finanziario, un club che è ormai un esempio per molti. Il Lecce è un modello di gestione perché ha coraggio di rischiare sui giovani e nel calcio italiano dove tutte devono essere super competitive e nessuno ha questo tipo di coraggio noi in questo senso siamo un pò particolari perché abbiamo la squadra più giovane della serie A. Ci teniamo molto al settore giovanile. Siamo un modello nel rigore con cui teniamo ai nostri bilanci. Non è vero che il calcio è un’azienda in cui tutto è possibile e consentito. È esattamente il contrario. Il rigore dei numeri ci aiuta ad essere sempre molto realisti e concreti. 

La sfida contro il Cagliari

Il pensiero del presidente è già rivolto alla gara di sabato, una partita che il Lecce non può sbagliare

Sappiamo che saremo ancora una volta in emergenza tra i giocatori che abbiamo mandato in Coppa d’Africa e qualche infortunio però è una grande opportunità. Dobbiamo capire l’importanza di questa gara perché ci può dare uno slancio che va ben oltre la classifica.

L’anno della crescita

Lo ha definito così il presidente giallorosso, desideroso di scrivere nuove importanti pagine per questo club: 

Questo per me è l’anno della crescita, del consolidarsi dell’andare su tutti i campi come abbiamo fatto a Bergamo, proponendo gioco, solidità e personalità. Ecco un processo di crescita che alla fine ci dica che il Lecce è sempre di più una realtà di questa serie A e non una meteora. 

Il numero uno giallorosso ha rilasciato anche alcune dichiarazioni a Radio Sportiva, spiegando anche le strategie per il mercato invernale appena iniziato.

Con le idee e con il lavoro si possono fare cose belle. Dalla C ad oggi, in 6 anni, siamo cresciuti tanto. Cerchiamo di consolidarci ogni anno, quest’anno abbiamo fatto qualche investimento in più grazie alle plusvalenze. Il nostro obiettivo è andare avanti a piccoli passi”.

Pantaleo Corvino

Il rapporto con Pantaleo Corvino 

I due hanno scelto di lavorare insieme ed i risultati stanno dando ragione alla loro intuizione

E’ chiaro che a volte guarda profili di cui nemmeno mi informa, ma solo perché abbiamo un’area scout molto presente. Poi, quando si restringe il campo, vengono proposti nomi su cui investire ed è chiaro che lì ciò sono chiamato a dire la mia e ne parliamo. Farlo su tutti non servirebbe nemmeno.

Mercato invernale 

Il presidente ha dato qualche indicazione anche in merito al calciomercato appena iniziato:

Non ci saranno cessioni a gennaio, far partire i migliori non sarebbe una cosa utile per il nostro processo di crescita. Con migliori si intende chi è funzionale al progetto tecnico in base alle caratteristiche. Ci possono anche essere elementi forti ma non calzanti dal punto di vista tattico. Poi se arrivassero offerte folli nessuno potrebbe dire di no.

Assenze in vista del Cagliari

Il numero uno giallorosso non vede l'ora di recuperare i tre giocatori impegnati in Coppa D'Africa

Perdiamo tre giocatori per la Coppa d’Africa, ci presenta un conto pesante. Non auguriamo certo sconfitte ai nostri calciatori, ma se tornassero presto certo non ci dispiacerebbe.

Il progetto per il centro sportivo

Tra gli obiettivi dichiarati per il 2024, il centro sportivo è senza dubbio quello più affascinante

 Il club è strutturato per compiere questo tipo di investimento. Avevamo un progetto pronto all’interno del Comune di Lecce, purtroppo non si realizzerà per differenze di vedute sul piano della fattibilità urbanistica. Andremo così a proporre lo stesso tipo di progetto ora in un Comune della Provincia. Vorrei, in questo 2024, almeno ufficializzare l’acquisto dell’area. Poi inizieremmo subito i lavori.

Rapporto con il VAR

Infine, il presidente giallorosso ha dedicato un commento al VAR ed al suo utilizzo

Il nostro è un rapporto di alti e bassi. Non siamo stati fortunatissimi con le interpretazioni ma sono cose che capitano spesso. C’è un eccesso di regole interpretative che forse andrebbe un po’ semplificato per una casistica gigantesca che sta generando incertezza.

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
Il Lecce potrebbe prolungare la sua striscia di risultati utili consecutivi?