header logo

Sandro Mencucci, ex dirigente della Fiorentina ora al Lecce, ha rilasciato un’intervista a Radio Bruno, raccontando le sue emozioni dopo il match di venerdì sera, vinto dai giallorossi per 3 a 2, grazie ad una rimonta nel finale:

E’ stata una partita al cardiopalma. A Genova avevamo giocato bene ma perso la partita. E anche venerdì sera ho rivisto quei fantasmi dopo il vantaggio della Fiorentina. Anche perché nel primo meritavamo di segnare più gol. Un finale in questo modo non me lo sarei mai immaginato. La Fiorentina forse ha pensato troppo presto di aver chiuso la partita. E invece con la voglia di arrivare il Lecce ha fatto un gol più bello dell’altro. Anche se sono arrivati su ingenuità della Fiorentina, come ad esempio sul gol del pareggio. Stimo molto Italiano e gli auguro il meglio possibile per il futuro.

Vincenzo Italiano

La Fiorentina

L’ex dirigente Viola ha commentato poi il rendimento della formazione viola ed il momento che sta vivendo la compagine allenata da Italiano:

E’ un campionato ancora lungo, anche per la zona europea. Ogni squadra ha alti e bassi durante la stagione. Ora i viola sono in una fase negativa ma quando torneranno in forma giocatori come Nico Gonzalez la Fiorentina potrà tornare a competere per una competizione europea.

Kurt Harmin 

Infine, spazio al ricordo per l’ex storico calciatore della Fiorentina

Ho tantissimi ricordi. Ha sempre avuto parole di grande amore per la Fiorentina anche quando le cose non andavano bene. Penso che aver avuto la fortuna di poter parlare con una persona così grande come Kurt è stato un valore aggiunto per la nostra carriera nel mondo del calcio. Purtroppo non sono potuto venire a Firenze per salutarlo, ma lo saluto con tutto il cuore perché è stato un personaggio che rimarrà sempre nei nostri cuori. 

Seguici su Twitch per non perdere le nostre trasmissioni in diretta
D'Aversa: "Baschirotto esempio per tanti". Piccoli: "Dopo il gol di Dorgu..."