header logo

Sandro Sabatini, giornalista di Sportmediaset, è intervenuto a “Microfono aperto” di Radio Sportiva per parlare della Juventus. Il noto giornalista è tornato a parlare della sfida che i bianconeri hanno vinto per 1-0 contro il Lecce di Roberto D’Aversa. 
 

La partita dello Stadium e gli episodi

Ha protestato tanto il Lecce per il gol segnato da Milik nella sfida persa con la Juve per 1-0. Sull’eventuale fuorigioco del polacco il Var ha tolto immediatamente tutti i dubbi, confermando la giusta e pronta decisione dell’assistente Di Iorio (lo teneva in gioco Baschirotto sul colpo di testa di Rabiot), ce ne sono molti di più per l’azione precedente. Perché sicuramente non c’era l’angolo (ultimo tocco di Rabiot), poi il tocco di spalla-braccio-mano di Rugani non è punibile. Sbagliato il secondo giallo per Kaba: prova ad entrare in area tampinato da Chiesa, i due si tengono e si spingono, poi il giocatore giallorosso va giù, anche perché Fede gli toglie l’appoggio. Non c’è rigore, questo è indubbio, ma la simulazione è un’invenzione. Il giocatore di D’Aversa perde l’equilibrio: simulazione e dritto negli spogliatoi. Scelta sbagliatissima.

Sabatini e il dato sul Lecce 

Tornando all’intervento di Sabatini a Radio Sportiva, il giornalista di Sportmediaset ha dichiarato: “Per la Juventus la partita col Lecce è stata influenzata dalla gara persa col Sassuolo. Troppi fischi per i bianconeri tra il primo e il secondo tempo, ma se andiamo ad analizzare quello che si è visto nel corso della gara, il Lecce è stato nella metà campo della Juve solo per il 12%”.

Lecce-Sassuolo, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"