SEGUICI SU TWITCH

Offerta da
DAL LECCE

Palermo: festeggiano tutti, tranne Felici. Ecco perché

Scritto da Andrea Sperti  | 

“L'U.S. Lecce comunica di aver ceduto, con la formula del prestito biennale con diritto di riscatto e controriscatto, il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Mattia Felici al Palermo FC”.

Lo scorso 30 gennaio il Lecce, attraverso questo comunicato, ha reso nota la cessione di Mattia Felici in prestito biennale al Palermo.

L’attaccante esterno è tornato nella squadra rosanero dopo aver giocato con il Palermo due stagioni fa in Serie D, con 25 presenze, 4 gol e 3 assist all’attivo.

La piazza chiedeva il suo ritorno ed a Lecce Baroni non ha mai dimostrato di credere veramente in lui, sebbene nella prima parte di stagione lo abbia fermato anche un problema alla spalla, rimediato nella finale playoff di Primavera 2 contro la Cremonese.

Prima di trasferirsi in Sicilia, l’esterno d’attacco classe 2001 aveva disputato un solo spezzone di gara con la maglia del Lecce, nel sedicesimo di finale di Coppa Italia vinto dai giallorossi in quel di La Spezia contro i liguri.

Dal suo ritorno al Palermo ad oggi, Felici è sceso in campo 10 volte, di cui 4 da titolare, segnando un gol e fornendo un assist vincente. Probabilmente l’attaccante si aspettava maggiore considerazione, anche perché il tecnico Baldini non lo ha mai schierato in campo, nemmeno per un minuto, nelle 8 sfide che i rosanero hanno dovuto affrontare in questi playoff. Il Palermo ha giocato parecchie gare ravvicinate ma l'allenatore gli ha sempre preferito qualche altro suo compagno, probabilmente scegliendo chi aveva maggiore esperienza in sfide delicate come quelle che ha affrontato la compagine siciliana. 

Il ragazzo è in prestito biennale con i rosanero ed adesso vedremo se la società avrà intenzione di puntare sulle sue qualità anche in Serie B.

Padova-Palermo, la finale degli ex Lecce

Oltre a Mattia Felici, nella sfida di ieri tra Palermo e Padova c’erano altri tre ex Lecce. Innanzituto impossibile dimenticare Silvio Baldini, tecnico sanguigno che ha riportato i siciliani in B e che ha allenato il Lecce nella massima serie. Il mister toscano è arrivato nel Salento a stagione in corso nella massima serie, provando a salvare la compagine giallorossa senza però riuscirci e rimediando anche un esonero.

Sull’altra panchina, invece, era seduto Massimo Oddo. Il tecnico del Padova ha disputato l’ultima stagione della sua fantastica carriera da calciatore con la maglia del Lecce. Quell’anno ha messo al servizio dei giallorossi la sua grande esperienza ma tutto questo non è bastato per permettere ai giallorossi di salvarsi in Serie A.

Infine, nelle fila del Padova milita anche Cosimo Chiricò. L’esterno d’attacco brindisino ha giocato nel Lecce per un anno e mezzo ma dopo il suo primo addio non sono mancate le polemiche con i tifosi e per questo il suo secondo ritorno in giallorosso non è stato visto di buon occhio da una parte dei supporter leccesi che, nell’occasione, hanno contestato l’allora ds Mauro Meluso, la società e l’allenatore Fabio Liverani che lo ha schierato in campo nella sfida contro la Salernitana.

Palermo in B: festeggiano anche Di Mariano e Gallo 

Francesco Di Mariano ed Antonino Gallo sono nati e cresciuti a Palermo e per questo hanno festeggiato attraverso i social la promozione in Serie B della squadra rosanero. Il terzino giallorosso, in realtà, si è recato allo stadio Barbera in tutte queste ultime sfide per tifare i colori della sua città. 


💬 Commenti