header logo

La Serie B, proprio come la Serie A, si è fermata per far spazio alle Nazionali. Questo pomeriggio, però, vogliamo analizzare le prestazioni degli ex Lecce nel campionato cadetto, soffermandoci anche sui giocatori che sono ancora di proprietà del club giallorosso e potrebbero tornare a vestire la nostra maglia.

Pablo Rodriguez

In prestito 

Innanzitutto, come detto, partiamo da Pablo Rodriguez e Matt Lemmens. Quest’ultimo è stato prestato al Lecco per fare esperienza e trovare maggiore continuità. Fino ad ora, è sceso in campo soltanto in 2 occasioni ma con il nuovo allenatore Emiliano Bonazzoli potrebbe avere più spazio.

Il talento spagnolo, dal canto suo, ha disputato 9 partite con l’Ascoli, segnando due gol e fornendo un assist. Il tecnico bianconero sta dimostrando con i fatti di credere molto nelle qualità del centravanti iberico, alla ricerca di una stagione positiva nella quale dimostrare definitivamente il suo valore. 

Guardando soltanto agli ex, ci sono tanti giocatori impegnati nel campionato cadetto che in passato hanno vestito la maglia del Lecce. A Salò, ad esempio, La Mantia e Fiordilino stanno provando con gol e prestazioni a salvare la Feralpì, nonostante un avvio non convincente. Dall’altra parte dell’Italia, invece, Lucioni, Ceccaroni, Henderson, Di Francesco, Di Mariano e mister Corini tenteranno in tutti i modi di riportare in Serie A il Palermo. Il tecnico si è affidato ad una colonia di ex giallorossi, due dei quali allenati proprio durante la sua esperienza nel Salento. 

Jacopo Manconi sta trascinando il Modena con i suoi gol, mentre Rispoli a Cosenza sta dimostrando di essere ancora in forma per la Serie B. Pettinari e Fiamozzi hanno scelto Reggio Emilia per rilanciare le loro carriere, proprio come Di Chiara ha deciso di trasferirsi a Parma, Olivieri a Venezia e Frabotta al Bari. Alla Cremonese, poi, troviamo un altro gruppo di ex Lecce, sebbene tutti o quasi abbiano giocato con questa maglia in anni diversi. Si passa dall’indimenticabile bomber Coda al trequartista Bertolacci, per finire con Zan Majer e Valeri, quest’ultimo di passaggio nel Salento negli anni della C ed ora ai margini della rosa grigiorossa per dissidi con la società.

Arturo Calabresi

Infine, Calabresi è rimasto al Pisa dopo l’esperienza in giallorosso, mentre Askildsen è tornato a Genova e lì ha trovato Barreca. Cassandro e Vigorito hanno il sogno di riportare il Como in Serie A, con Lepore che, dall’altra parte del lago, cercherà in tutti i modi di salvare il suo Lecco. 

Udinese-Lecce, dove vedere la partita: orari e probabili formazioni
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"