header logo

È terminata questa sera la stagione calcistica 2022-23 in Serie A e B.
Il massimo campionato ha proposto un inedito spareggio salvezza, a causa dell'arrivo a pari punti tra Spezia e Verona. In cadetteria, invece, la finale di ritorno tra Bari e Cagliari, giocata al San Nicola.

A conquistare la permanenza è stata la formazione di Zaffaroni e Bocchetti, che dopo 5 minuti aveva già indirizzato la gara con un gol di Faraoni, ribadito in porta da una deviazione sporca di Ampadu.
Lo stesso calciatore dello Spezia, 10 minuti dopo, ha pareggiato i conti, segnando una gran rete con doppia deviazione. Tutto è avvenuto nel primo tempo dal punto di vista realizativo, dato che successivamente Ngonge ha siglato una doppietta.

L'impresa, nella ripresa, non è riuscita agli uomini di Semplici, nonostante una gigantesca opportunità. A metà parziale, Faraoni ha letteralmente parato un pallone sulla linea, venendo sanzionato col cartellino rosso. Nzola, però, dal dischetto è stato ipnotizzato da Montipo. L'errore del centravanti ha di fatto condannato lo Spezia alla Serie B. I liguori retrocedono in seguito alla sconfitta per 1-3 tra gli applausi dei propri tifosi.

Ancora più clamoroso quanto avvenuto nella finale play-off di ritorno in Serie B.
La sfida disputata al San Nicola è stata decisa al minuto 93 da Pavoletti, che ha fatto impazzire il settore ospiti. Un vero e proprio harakiri per il Bari in una cornice di oltre 52mila spettatori: ai padroni di casa bastava il pari per salire in Serie A dopo 90 minuti.

Salgono dunque in massima serie Frosinone, Genoa e Cagliari.
Retrocedono Sampdoria, Cremonese e Spezia.
Nella Serie A 2023-24, il Lecce dovrà affrontare ancora il Verona, bestia nera in questo campionato, protagonista di un'incredibile rimonta. Al termine del girone di ritorno, gli scaligeri sembravano condannati alla retrocessione. 

"PL Talk" Monza-Lecce: ospite in puntata Lino De Lorenzis del Nuovo Quotidiano di Puglia
Frosinone-Lecce 3-1: Abisso choc. Tesoro: "Non arbitri più il Lecce"