header logo

Si allunga la lista dei detrattori del presidente federale Gabriele Gravina. Stavolta, a parlare è l'ex dirigente della Juventus Luciano Moggi, che è intervenuto ai microfoni di Elleradio.

Le parole di Moggi su Spalletti

In primis, Moggi difende il lavoro di Spalletti, dicendo che il materiale su cui lavorare è poco e non di qualità come in altri paesi: 

Ha scelto i migliori giocatori del campionato, che è un campionato poco edificante ed è il terzo o il quarto d'Europa. La colpa non è sua, ma del presidente. 

Un nuovo allenatore potrebbe arrivare solo se arrivasse un nuovo presidente, per adesso penso resterà Spalletti. 

Probabilmente qualcuno del governo ha capito che qualcosa non funzionava e ha abolito questo decreto crescita, quindi i giocatori stranieri torneranno a costare come quelli italiani. Può darsi che in questo modo migliori il nostro campionato

Poi la stoccata a Gravina.

locandina open day
locandina open day
Calciomercato Lecce 2024: tutte le operazioni definitive dei giallorossi
Puglia, Emiliano combatte il 🌡️ caldo con un'ordinanza

💬 Commenti